Riqualificazione De Bello
Riqualificazione De Bello
Enti locali

Riqualificazione dell'area ex scuola De Bello-Palumbo, il progetto candidato ad un bando ministeriale

Assessore Zitoli: «Una “prova provata” dell’efficacia di un nuovo modo di concepire le politiche culturali»

«Ieri abbiamo inviato le proposte progettuali per le tre Aree del bando "Educare in comune", pubblicato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri - dipartimento politiche per la famiglia. L'Assessorato alle culture ha curato il tavolo di coprogettazione dell'Area C "Cultura, arte e ambiente" in collaborazione con 19 associazioni socio-culturali della nostra città». Lo comunica l'assessore Francesca Zitoli: «Chiedendo l'importo massimo di 350.000€, abbiamo candidato l'area verde e la zona a ridosso della ex scuola De Bello-Palumbo per farla tornare alla sua funzione originaria: luogo educativo, didattico e di fruizione culturale, bisogno quantomai necessario da soddisfare in una delle zone più ferite della città.

Gli obiettivi generali:
  • Soddisfare i bisogni socio-educativi all'interno di un quartiere particolarmente sofferente;
  • Migliorare la vivibilità della zona periferica nord della città creando e/o aumentando i servizi socio-educativi e culturali;
  • Favorire l'emancipazione sociale attraverso processi di inclusione, sperimentazione educativo-didattica e cittadinanza attiva;
  • Ampliare e riequilibrare l'offerta educativa e culturale tra aree periferiche e centrali della città.
Gli obiettivi specifici:
  • Prevenzione e contrasto ai casi di dispersione scolastica accertati e potenziali attraverso azioni sinergiche tra uffici dei servizi sociali comunali, scuole e associazionismo;
  • Contrastare la povertà educativa attraverso attività di sperimentazione didattica e culturale in spazi pubblici rigenerati che assumono la funzione di setting educativi outdoor;
  • Attivare luoghi di ricerca-azione in cui la produzione culturale e la sperimentazione didattica possano elaborare attività e percorsi di apprendimento più vicini ai bisogni educativi dei minori e delle loro famiglie;
  • Rendere il locale patrimonio culturale materiale e immateriale accessibile alle fasce sociali più svantaggiate o che difficilmente sono intercettabili;
  • Recuperare il patrimonio immobiliare e arboreo dell'area nord di Trani, restituendoli ad una consapevole fruizione pubblica;
  • Incentivare il protagonismo civico quale strumento necessario per un sano attaccamento al territorio.
Desidero ringraziare - prosegue - tutte le realtà associative per la collaborazione prestata a più livelli, per la disponibilità a mettersi in gioco insieme a noi, per la capacità di essersi messe in rete integrando esperienze e competenze diversificate.

Scontato dire che l'ammissione a finanziamento di questo ambizioso progetto costituirebbe la "prova provata" dell'efficacia di un nuovo modo di concepire le politiche culturali, che soprattutto in questo momento necessitano di una riforma radicale tesa ad una ripartenza di largo respiro per gli operatori della cultura e per i fruitori tutti.

Al netto dell'esito, però, spero che potremo rendere permanente - conclude - questa esperienza di coprogettazione per coinvolgere maggiormente la cittadinanza e per raggiungere obiettivi sempre più qualificanti per il nostro territorio. Ancora grazie, di cuore!».
  • Francesca Zitoli
Altri contenuti a tema
Chiusura scuola Papa Giovanni, il movimento La Giusta Causa: «Faremo chiarezza sulla vicenda» Chiusura scuola Papa Giovanni, il movimento La Giusta Causa: «Faremo chiarezza sulla vicenda» «Ci attiveremo per garantire immobili comunali idonei alla fruizione del diritto-dovere allo studio»
5 Zitoli contro tutti: i consiglieri comunali si beccano uno zero in pagella Zitoli contro tutti: i consiglieri comunali si beccano uno zero in pagella Le forze dell'ordine conquistano un nove. Ecco tutti i voti della settimana
1 Duello tra Amet e Zitoli: in scena il secondo round Duello tra Amet e Zitoli: in scena il secondo round Incontro vis a vis tra la componente sindacale e la consigliera. Ecco cosa è successo
2 Coppie che scoppiano e "Caraccioliani": tutti i voti della settimana Coppie che scoppiano e "Caraccioliani": tutti i voti della settimana Si chiude il semestre di Giovanni Ronco, pochissimi i superstiti
1 Salta il rimpasto e anche i "voti buoni" Salta il rimpasto e anche i "voti buoni" Le pagelle della settimana del prof. Giovanni Ronco
9 Amedeo, un passo avanti e due indietro Amedeo, un passo avanti e due indietro MAZZA E PANELLA di Giovanni Ronco
Pagelle a tutto campo e a tutto rimpasto Pagelle a tutto campo e a tutto rimpasto Ecco i voti di questa nuova settimana, tra molto alti e molo bassi
2 Tutti promossi (o quasi): ecco le pagelle di questa settimana Tutti promossi (o quasi): ecco le pagelle di questa settimana Straniero, Ventura, Tomasicchio, Zitoli & Di Gregorio, Merra e Pace
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.