appesca
appesca
Ambiente

Trani "porto pilota": ecco le Ecoisole per la gestione dei rifiuti derivati dalle attività di pesca

L'iniziaitiva rientra nelle attività del progetto "Appesca"

Nei porti di Trani, Vieste, Giovinazzo e Mola di Bari sono entrate in funzione le prime Ecoisole (monitorate da remoto) a beneficio dei pescatori, che potranno conferirvi sia i rifiuti legati alle attività di pesca sia quelli pescati dal mare (Legge SalvaMare).
L'iniziativa rientra nelle attività del progetto "Appesca", finalizzate all'analisi dello stato dei porti pugliesi e all'efficientamento della pesca professionale, anche al fine di ridurre l'impatto dei rifiuti marini (𝘮𝘢𝘳𝘪𝘯𝘦 𝘭𝘪𝘵𝘵𝘦𝘳). In questa fase di avvio, Asset (Agenzia Sviluppo Ecosostenibile Territorio) della Regione Puglia è impegnata, con i Comuni sottoscrittori dell'accordo di collaborazione, in un'attività di monitoraggio dei conferimenti sulla base di specifici accordi siglati con i Comuni interessati, con l'obiettivo di rendere il servizio sempre più efficiente ed efficace, in un'ottica di replicazione di best practice.
Trani è stata scelta come idoneo e qualificato "porto pilota" del progetto finalizzato alla sperimentazione di una strategia operativa utile alla gestione dei rifiuti in ambito portuale, drivante da attività di pesca. A seguito della sottoscrizione dell'accordo, il Comune di Trani ha provveduto all'installazione dell'eco isola, costituita da due moduli (rifiuti plastici e rifiuti indifferenziati) e si è coordinata con la Capitaneria di Porto per l'individuazione degli operatori con regolare licenza di pesca (13 in tutto quelli individuati) ai quali assegnare le tessere di accesso al servizio. I nominativi (associati ai codici di riferimento delle tessere) saranno controllati periodicamente da Asset Puglia a cui compete l'attività di monitoraggio con cadenza mensile, fino al prossimo 31 dicembre 2022, salvo proroghe.
La sostenibilità e la tutela ambientale partono anche da questa iniziativa, resa possibile a Trani grazie alla proficua collaborazione resa dall'Ufficio Locale Marittimo e da Amiu Trani, azienda preposta per la raccolta, la gestione e lo smaltimento dei rifiuti.
  • Rifiuti
Altri contenuti a tema
Centrone: "Dopo un mese le lastre di eternit sono ancora lì" Centrone: "Dopo un mese le lastre di eternit sono ancora lì" ll consigliere pubblica sulla sua pagina Fb un eloquente confronto fotografico
Rifiuti abbandonati sulla Ss16 bis: un gruppo di associazioni scrive alle autorità competenti Rifiuti abbandonati sulla Ss16 bis: un gruppo di associazioni scrive alle autorità competenti Si chiede lo smaltimento per scongiurare il rischio igienico sanitario e l’inquinamento dei siti
"Trani si appresta a diventare polo dei rifiuti": la nota di Maria Grazia Cinquepalmi "Trani si appresta a diventare polo dei rifiuti": la nota di Maria Grazia Cinquepalmi "L'amministrazione riavvii l'iter per la Vas"
Due pedane di amianto abbandonate in rione Fontanelle Due pedane di amianto abbandonate in rione Fontanelle Un crimine contro l'ambiente e le salute pubblica
Beccàti e multati i responsabili dei rifiuti abbandonati su via Malcangi Beccàti e multati i responsabili dei rifiuti abbandonati su via Malcangi Intervento della Polizia Locale e dell'Amiu per la bonifica; presto attive le "fototrappole"
A fuoco rifiuti in via Malcangi, Cinquepalmi: "Segnalazioni ignorate da Amiu e Polizia locale" A fuoco rifiuti in via Malcangi, Cinquepalmi: "Segnalazioni ignorate da Amiu e Polizia locale" L'ex consigliera denuncia il conferimento illecito da parte di alcuni residenti della zona
Rifiuti a Capirro-Valleluna, un residente denuncia il mancato ritiro nella giornata di sabato Rifiuti a Capirro-Valleluna, un residente denuncia il mancato ritiro nella giornata di sabato «Si adottino correttivi affinché la giornaliera raccolta sia puntuale come da contratto»
Vico Leonardo, le denunce dei residenti per i rifiuti abbandonati in strada Vico Leonardo, le denunce dei residenti per i rifiuti abbandonati in strada Le foto raccolte in una settimana da un cittadino
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.