Uffici del Comune
Uffici del Comune
Politica

Assunzioni vietate ai tranesi, Tommaso Laurora: «La città mai più colonia di nessuno»

Il candidato sindaco analizza la situazione del personale del Comune di Trani

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Un tema molto importante quando si parla di gestione della cosa pubblica è l'apparato organizzativo del Comune. Quando l'amministrazione uscente ha iniziato il mandato il personale comunale, esclusi i dirigenti, era costituito da 162 unità. Oggi, al termine del mandato, i dipendenti comunali sono sempre 162 unità. Cosa è cambiato? Apparentemente nulla, ma nella sostanza molto. In questi cinque anni ci sono stati numerosi pensionamenti, oltre cinquanta dipendenti (poco più di una decina all'anno) tutti abbondamente previsti da tempo, più di un terzo dell'intero personale.

Una sana programmazione in materia di personale avrebbe consentito l'espletamento di concorsi per coprire i posti vacanti, dopo aver esperito le procedure di mobilità. La strada scelta, e da me non condivisa, è stata quella di assumere personale attingendo dalle graduatorie di concorsi effettuati da altri comuni pugliesi, non assunti da quei comuni perché non vincitori del concorso. Tra l'altro, spesso le graduatorie da cui sono stati attinti i nominativi erano vecchie di una decina di anni.

In sostanza, ad oggi sono stati sostituiti più di cinquanta dipendenti tranesi, con più di cinquanta dipendenti provenienti da varie zone della Puglia, spesso con nessuna esperienza nella pubblica amministrazione. Nessun altro Comune della nostra provincia ha una percentuale così alta di dipendenti non residenti. Questa deleteria operazione comporta che la macchina amministrativa non abbia una precisa identità, sia poco motivata e, soprattutto che sia priva di memoria storica.

Ma la questione più importante è che non effettuando i concorsi non si è data la possibilità ai giovani tranesi, diplomati e laureati, di accedere ai posti resi disponibili dai pensionamenti. Se a questo aggiungiamo che il costo annuo degli oltre cinquanta dipendenti non tranesi ammonta a circa euro 1.500.000,00, somma che viene portata via da Trani invece di essere immessa nell'economia cittadina, allora meglio si comprende la gravità di quanto è stato perpetrato in danno della nostra collettività.

L'occupazione sistematica dei posti chiave della amministrazione, (Comune e aziende partecipate) consentita in questi anni, ha spogliato la Città di competenze e di risorse economiche, e ha alimentato il dubbio che la politica sia permeata di clientelismo. Questo non deve più accadere. Cosa è stato fatto, in concreto, per le nuove generazioni? Che futuro hanno i nostri figli in questa città? I genitori sono ormai rassegnati al fatto che i nostri figli debbano andar via da Trani per trovare un lavoro?

L'amministrazione qualcosa poteva fare e non lo ha colpevolmente fatto. La colonizzazione di Trani deve finire.

Tommaso Laurora
Candidato Sindaco "Trani Governa"
  • Comune di Trani
Altri contenuti a tema
Patti per la sicurezza urbana, oggi la firma dei Comuni di Trani, Barletta e Bisceglie Patti per la sicurezza urbana, oggi la firma dei Comuni di Trani, Barletta e Bisceglie In mattinata la presentazione e la sottoscrizione
In città otto nuove cittadinanze benemerite, ieri la cerimonia a Palazzo Beltrani In città otto nuove cittadinanze benemerite, ieri la cerimonia a Palazzo Beltrani La consegna dei riconoscimenti dopo l'approvazione in Consiglio comunale
Edilizia, a partire da oggi possibilità d'invio telematico delle pratiche Edilizia, a partire da oggi possibilità d'invio telematico delle pratiche Dal 1 ottobre diventerà obbligatorio
Il Comune di Trani torna ad assumere: approvato il bando per 28 posti​ Il Comune di Trani torna ad assumere: approvato il bando per 28 posti​ Pubblicato l'avviso pubblico per la copertura di posti a tempo pieno e indeterminato di vari profili professionali
4 Largo Mario Azzella: a Trani una nuova area dedicata al giornalista e compositore Largo Mario Azzella: a Trani una nuova area dedicata al giornalista e compositore Giovedì 30 luglio la cerimonia d'intitolazione
Reddito di cittadinanza e contrasto alla povertà, giovedì un incontro in Comune Reddito di cittadinanza e contrasto alla povertà, giovedì un incontro in Comune Un momento di informazione, condivisione e approfondimento
Caldo, il Comune di Trani adotta un piano d'emergenza Caldo, il Comune di Trani adotta un piano d'emergenza Interventi a favore degli anziani fino al 31 agosto
“Si vola”: il sindaco incontra il primo “tour team” fondato da travel blogger “Si vola”: il sindaco incontra il primo “tour team” fondato da travel blogger Descritte le potenzialità della città di Trani per turisti e imprenditori
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.