Francesco Laurora
Francesco Laurora
Politica

«Bisogna che tutto cambi, se vogliamo che tutto rimanga com’è!»

Nota in redazione dell'ex consigliere Francesco Laurora

Il Sindaco Amedeo Bottaro ha deciso di azzerare l'esecutivo da lui stesso nominato dopo la sua elezione nel settembre 2020. A distanza di poco più di anno Bottaro ha ritenuto la sua "giunta delle competenze" inadeguata per perseguire i suoi fini politici, apparentemente senza alcuna motivazione plausibile, e ha deciso di azzerarla, ammettendo di aver fatto scelte "non oculate".

La verità pare però risiedere altrove: sembra che alcuni interventi in Consiglio Comunale da parte di consiglieri di maggioranza abbiano irritato, e non poco, il primo cittadino. E pensare che Bottaro sbandierava ai quattro venti che la sua amministrazione era una roccaforte, e che i consiglieri della sua maggioranza si comportavano da bravi soldatini ubbidienti ai comandi nei Consigli Comunali: tutti pronti ad alzare la manina al comando nel timore di essere "bacchettati", e con i consiglieri di minoranza (che dovrebbero far opposizione) ridotti al "mutismo e rassegnazione".

Quindi l'impressione è che qualche consigliere "malpancista", non riuscendo ad ottenere dal Sindaco la "caramellina promessa", abbia iniziato a gettare sassolini per inceppare questo potente ingranaggio.

Sarebbe stato bello ascoltare motivazioni di carattere politico, denunciando lo stato di abbandono in cui versa Trani (un tempo famosa come "perla del Sud"), i tanti problemi dei cittadini e l'inazione di un'amministrazione che assiste distratta al degrado del territorio. E invece le uniche voci di protesta politica arrivano da ex consiglieri comunali.

Il Sindaco ha dunque chiamato a rapporto la forze politiche che lo sostengono, agitando lo spauracchio dell'ingresso in maggioranza di consiglieri di opposizione pronti a riempire il vuoto lasciato da potenziali ribelli. E' un po' come assistere al film "Il gattopardo", capolavoro del regista Luchino Visconti ispirato dal romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa: bisogna che tutto cambi, se vogliamo che tutto rimanga com'è.

E mentre tutti aspettiamo con ansia che nostro Sindaco decida "cosa fare da grande", la città precipita sempre più in basso, e noi, assistendo allo strapotere politico che subiamo da parte di Bari e dei paesi limitrofi, parafrasiamo il sommo poeta Dante: Ahi serva Trani, di dolore ostello

- Francesco Laurora, ex consigliere comunale
  • Politica
Altri contenuti a tema
Progetto "Porta Nova", Colangelo e Rondinone: «Ampie possibilità d'inserimento lavorativo» Progetto "Porta Nova", Colangelo e Rondinone: «Ampie possibilità d'inserimento lavorativo» Morollo: «Un nuovo spazio di cultura partecipativa e cittadinanza attiva»
Piano Sociale di Zona 2022/2024, Garofalo: «Assessori e dirigente non intendono discutere di politiche abitative e sfratti» Piano Sociale di Zona 2022/2024, Garofalo: «Assessori e dirigente non intendono discutere di politiche abitative e sfratti» Il commento del segretario provinciale del Sunia dopo la riunione in biblioteca del 27 aprile
Ad Irene Cornacchia (Pd) la delega "di analisi e studio della riqualificazione strutturale e valorizzazione storica del quartiere ebraico" Ad Irene Cornacchia (Pd) la delega "di analisi e studio della riqualificazione strutturale e valorizzazione storica del quartiere ebraico" La disposizione sindacale evidenzia l'importanza del "recupero e valorizzazione dell’identità storica e culturale”,
Cambio alla presidenza della V commissione consiliare, Luca Morollo succede a Lia Parente Cambio alla presidenza della V commissione consiliare, Luca Morollo succede a Lia Parente La consigliera ha lasciato la carica a causa di impegni lavorativi
1 In via Postumia ben quattro armadietti per le telecomumicazioni, Di Leo: «Come cippi funerari» In via Postumia ben quattro armadietti per le telecomumicazioni, Di Leo: «Come cippi funerari» «Il Comune deve regolare questa attività impattante»
Articolo97: «Nel Consiglio comunale si gioca a nascondino» Articolo97: «Nel Consiglio comunale si gioca a nascondino» Il Movimento chiede la Consulta ambientale prima della convocazione del 10 marzo
Impianto trattamento percolato, Di Leo: «Ambiguità e imposizioni, con la complicità di Legambiente» Impianto trattamento percolato, Di Leo: «Ambiguità e imposizioni, con la complicità di Legambiente» Il commento del consigliere della Lega
Rocco Palese e Gianfranco Lopane nuovi assessori regionali: la scelta di Emiliano Rocco Palese e Gianfranco Lopane nuovi assessori regionali: la scelta di Emiliano La delega alla Cultura va alla consigliera del M5S Grazia Di Bari
© 2001-2022 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.