Bambini che giocano
Bambini che giocano
Attualità

Bonus baby sitter e centri estivi: nuovi contributi destinati alle famiglie

L'agevolazione per garantire assistenza e sorveglianza dei figli. Sarà gestita dall'Inps

Il bonus baby sitter e centri estivi è un contributo economico di € 1.200,00 -2.000,00 destinato alle famiglie con figli in cui padre e madre lavorano. Serve per coprire le spese di baby sitting per figli minori, fino a 12 anni di età, rimasti a casa per la chiusura delle scuole dovute alla pandemia da Coronavirus, oppure per iscriverli presso i centri estivi. Il limite dei 12 anni non si applica per i figli disabili. L'agevolazione ha lo scopo di garantire l'assistenza e la sorveglianza dei figli durante il periodo di sospensione dei servizi educativi per l'infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado. Il bonus baby sitter e centri estivi decorre dal 5 marzo 2020 al 31 luglio 2020 e la sua gestione è stata affidata all'INPS.

Hanno diritto a richiedere i suddetti bonus le seguenti categorie di lavoratori:
- dipendenti del settore privato
- lavoratori iscritti alla Gestione separata
- lavoratori autonomi
- medici, infermieri, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici di radiologia medica, operatori socio sanitari
- personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegato per le esigenze connesse all'emergenza epidemiologica da COVID 19.

Per richiedere il voucher baby sitter e centri estivi occorre possedere i seguenti requisiti:
- i minori no devono aver compiuto i 12 anni alla data del 5 marzo;
- il genitore beneficiario dell'agevolazione deve convivere con il minore per il quale ha ottenuto il bonus;
- nessuno dei genitori deve beneficiare di strumenti di sostegno del reddito in caso di sospensione o cessazione dell'attività lavorativa;
- nel nucleo familiare non deve esserci altro genitore disoccupato o non lavoratore;
- il richiedente non deve usufruire del congedo parentale.

Il servizio di baby sitting viene considerato dall'INPS una prestazione di lavoro occasionale retribuita tramite Libretto famiglia e pertanto per svolgere la suddetta attività occorre rientrare in una delle seguenti categorie di prestatori di servizio:
- titolari di pensione di vecchiaia o di invalidità;
- giovani con meno di 25 anni, regolarmente iscritti a un ciclo di studi presso un istituto scolastico o una università;
- disoccupati;
- percettori di prestazioni integrative del salario o di sostegno del reddito (es. REI, Naspi, ecc).

E' possibile inoltre far figurare i nonni come prestatori di servizio e il ruolo di baby sitter può essere svolto anche da un altro familiare quale ad esempio una zia, una cugina, purché siano in possesso dei requisiti per i prestatori di servizio sopra riportati. I voucher per il servizio di baby sitting possono essere utilizzati retroattivamente per prestazioni di servizi svolte nel periodo intercorrente dal 5 marzo fino al 31 luglio 2020.In caso di scelta del bonus per l'iscrizione al centro estivo o ai servizi integrativi per l'infanzia, il genitore richiedente dovrà allegare alla domanda di prestazione la documentazione attestante l'iscrizione ai centri e strutture ( ad es. fatture, ricevute di pagamento o di iscrizione, ecc). Dovrà inoltre indicare i periodi di iscrizione del figlio al centro estivo (non oltre la data del 31 luglio), con un minimo di una settimana e l'importo da sostenere.Per ulteriori approfondimenti normativi è possibile consultare le Circolari INPS n.44 e n. 73 del 2020.
  • Bambini
Altri contenuti a tema
A Trani nasce il centro sociale polivalente "Gli aquiloni" A Trani nasce il centro sociale polivalente "Gli aquiloni" Un gruppo di professionisti fornirà un servizio psico-socio-educativo in favore di persone con disabilità
"La città che si anima": formalizzato in giunta il sostegno agli eventi per minori "La città che si anima": formalizzato in giunta il sostegno agli eventi per minori Animazione e laboratori per bambini e adolescenti
Raccontando sotto le stelle, buona la prima con lo spettacolo "C'era due volte un piede" Raccontando sotto le stelle, buona la prima con lo spettacolo "C'era due volte un piede" Prossimo appuntamento il 6 agosto con "Io voglio la luna" nel Parco Santa Geffa
"Unico al mondo", a Trani il progetto per crescere e giocare immersi nella natura "Unico al mondo", a Trani il progetto per crescere e giocare immersi nella natura Studio Albanese collabora con l’Azienda agricola “Il Pastore” per la realizzazione di un nuovo progetto sul territorio di Trani
Attività estive per bambini e ragazzi, ecco le linee guida Attività estive per bambini e ragazzi, ecco le linee guida Per la gestione di attività educative nel pieno rispetto delle norme anti covid
Assistenza psicologica ai bambini depressi, Gesualdo: "Un gesto che l'Italia dovrebbe emulare" Assistenza psicologica ai bambini depressi, Gesualdo: "Un gesto che l'Italia dovrebbe emulare" Il commento del presidente dell'Ordine degli Psicologi di Puglia sull'iniziativa adottata in Francia
"Benvenuti a Trani", presentata in Villa la prima guida turistica della città per bambini "Benvenuti a Trani", presentata in Villa la prima guida turistica della città per bambini Storia, tradizioni, luoghi e cultura di Trani raccontati da Vincenzo Covelli e Elisa Mantoni
La Città che si anima, al via le attività estive per minori La Città che si anima, al via le attività estive per minori Giunge alla quarta edizione il progetto in sinergia col Comune di Trani
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.