Emanuele Tomasicchio
Emanuele Tomasicchio
Sanità

Chiusura Pronto soccorso e dati irregolari, Tomasicchio alla ricerca di chiarimenti da Asl e Regione

Il consigliere: «Mi rivolgerò al Ministro della Sanità. Non può finire con l'ennesimo insabbiamento»

Continua la battaglia del consigliere Tomasicchio per far emergere la verità sul pronto soccorso di Trani, trasformato recentemente in punto di primo intervento. Due i quesiti su cui il consigliere di opposizione attende ancora dei chiarimenti da Asl Bat e Regione. Il primo di questi è se il pronto soccorso di Bisceglie sia a norma oppure no dopo un'ispezione dei Nas che ha fatto emergere gravi criticità. Il secondo riguarda i dati di accesso al Pronto soccorso manipolati, a detta del consigliere, a scapito del San Pellegrino di Trani.

«A luglio – spiega Tomasicchio – avevo presentato una normale diffida, tanto alla Asl quanto alla Regione Puglia, perché chiarissero se fossero vere le circostanze che avevo denunziato. Dopo un mese sono arrivate due lettere che non dicono assolutamente nulla.

Il Pronto soccorso, tra i punti oggetto della mia diffida, come accertato dai Nas dopo un sopralluogo, è in un seminterrato, non ha vie di fuga, non ha camera triage e non ha camera calda quindi probabilmente non è a norma. Chiedevo, quindi, di sapere se fosse da considerarsi a norma oppure no».

L'altra questione riguarda i numeri di accesso al Pronto soccorso di Trani e Bisceglie trasmessi dalla Asl alla Regione e dalla Regione al Ministero. «È palesemente errato il dato di accessi del 2013 pubblicato dal Ministero della Sanità. Per il Pronto soccorso di Trani si registrano soltanto 1351 accessi mentre a Bisceglie 31mila ed Andria 29mila. Ora, il fatto che una città come Andria che ha il doppio degli abitanti di Bisceglie faccia meno ricoveri rispetto al Pronto soccorso di Bisceglie è alquanto ridicolo».

Il consigliere è deciso ad andare fino in fondo e, dopo l'esposto alla Procura della Repubblica, ha già in mente le prossime mosse. «Presenterò una memoria integrativa al Procuratore della Repubblica a cui ho già chiesto un incontro, la trasmetterò anche al Procuratore generale della Corte d'Appello e anche al Ministro della Sanità a cui ho già inviato una copia dell'esposto. Questa storia non può finire con l'ennesimo insabbiamento. Il direttore generale della Asl e della Regione Puglia hanno il dovere di svelare chi abbia truccato quei dati.

In tutto questo – ha concluso infine il consigliere – c'è il silenzio di tutta una classe politica. Sembra che ad occuparmi della questione ospedale sia solamente io».
  • Emanuele Tomasicchio
Altri contenuti a tema
Potatura in piazza della Repubblica, per Tomasicchio uno «spettacolo devastante» Potatura in piazza della Repubblica, per Tomasicchio uno «spettacolo devastante» Il consigliere di centrodestra: «Quale criterio è stato adottato per l'affidamento dei lavori?»
1 Non solo il nome di una via: ecco chi era Attilio Perrone Capano Non solo il nome di una via: ecco chi era Attilio Perrone Capano Il ricordo commosso del consigliere Emanuele Tomasicchio
3 Dissesto politico e idrologico: un altro zero in pagella Dissesto politico e idrologico: un altro zero in pagella Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
2 Consiglieri, assessori e documenti: le pagelle politiche di Giovanni Ronco Consiglieri, assessori e documenti: le pagelle politiche di Giovanni Ronco Ottimo risultato per don Natale Albino, sacerdote mite ma tenace
1 Ospedale di Trani, il consigliere Tomasicchio svelerà nuovi dettagli Ospedale di Trani, il consigliere Tomasicchio svelerà nuovi dettagli Ritrovate alcune carte sulla chiusura. Domani la conferenza stampa
In pochi giorni due segnalazioni importanti, superata la sufficienza per il consigliere Lima In pochi giorni due segnalazioni importanti, superata la sufficienza per il consigliere Lima Da Trani religiosa a Mimmo Santorsola tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
3 Nomine illegittime, Tomasicchio ancora contro Ferrante Nomine illegittime, Tomasicchio ancora contro Ferrante L'esponente di opposizione precisa: «Gli indirizzi vanno dati all'inizio di consiliatura»
Nomine illegittime, controreplica di Tomasicchio: «Giustificazione inconsistente da Ferrante» Nomine illegittime, controreplica di Tomasicchio: «Giustificazione inconsistente da Ferrante» L'ex candidato sindaco ribadisce le "illegittimità" dell'amministrazione Bottaro
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.