mariagrazia
mariagrazia
Attualità

Consumo di acqua alla "Papa Giovanni XXIII" inattiva da due anni: il Comune chiude il contratto

Lo spreco di danaro, oltre che di acqua, era stato segnalato da Maria Grazia Cinquepalmi

E finalmente il Comune di Trani, pagando gli ultimi 71 euro, ha provveduto alla risoluzione contrattuale della fornitura del servizio idrico presso la scuola elementare Papa Giovanni XXIII, chiusa da due anni.

Lo si evince dalla proposta di atto di "liquidazione fattura per la risoluzione contrattuale della fornitura del servizio idrico presso la scuola elementare papa Giovanni XXIII" a firma del dirigente dell'Area Lavori Pubblici, pubblicata sull'Albo Pretorio: "Dato Atto che con nota dell'11/02/2021 è stato comunicata alla Società Acquedotto Pugliese S.p.A. di Bari la risoluzione del contratto riguardante la fornitura di che trattasi alla scuola Papa Giovanni XXIII, in quanto presso la struttura innanzi citata non si svolge più nessuna attività scolastica ed è stata liberata dalle occupazioni abusive" e "visto che la Società ha fatto acquisire agli atti del Comune la fattura dell'importo di Euro 71,03 (relativa al consumo dal 05/02/2019 al 02/03/2021) per chiusura contratto della fornitura idrica innanzi citata", si rende "indispensabile procedere al pagamento della fattura al fine di evitare richiesta di interessi per ritardato pagamento, fermo restando eventuali rivalse in caso di utenze anomale e quindi di recupero somme eventualmente liquidate".

Nei giorni scorsi una nota dell'ex consigliere comunale Maria Grazia Cinquepalmi segnalava appunto come si continuasse a pagare il consumo di acqua per una scuola chiusa e abbandonata da due anni. Finalmente la risoluzione contrattuale da parte del Comune "in quanto presso la struttura innanzi citata non si svolge più nessuna attività scolastica ed è stata liberata dalle occupazioni abusive".
  • Scuola Papa Giovanni XXIII
Altri contenuti a tema
Per la scuola “Papa Giovanni XXIII” nuove indagini diagnostiche Per la scuola “Papa Giovanni XXIII” nuove indagini diagnostiche Necessario ulteriore approfondimento per mancanza della documentazione
Scuola Papa Giovanni, una concreta possibilità di riscatto arriva da Sinistra Italiana Scuola Papa Giovanni, una concreta possibilità di riscatto arriva da Sinistra Italiana Un finanziamento ministeriale potrebbe risollevare le sorti della scuola
Scuola Papa Giovanni, Cinquepalmi: "In quattro anni tanti interventi poco risolutivi" Scuola Papa Giovanni, Cinquepalmi: "In quattro anni tanti interventi poco risolutivi" "Un isterico susseguirsi di incarichi per 281mila euro che non sono serviti a salvare la scuola"
Murata l'ex casa del custode alla "Papa Giovanni XXIII": ennesimo tentativo di occupazione abusiva Murata l'ex casa del custode alla "Papa Giovanni XXIII": ennesimo tentativo di occupazione abusiva Necesssario l'intervento della Polizia Locale e dei Servizi Sociali
2 «Scuola Papa Giovanni? E' ancora fumo negli occhi» «Scuola Papa Giovanni? E' ancora fumo negli occhi» La nota del Comitato di Quartiere via Andria
Operazioni di sgombero degli abusivi e bonifica dell'area alla "Papa Giovanni XXIII" Operazioni di sgombero degli abusivi e bonifica dell'area alla "Papa Giovanni XXIII" Cominciate questa mattina, proseguiranno per l'intera messa in sicurezza
"Papa Giovanni XXIII" vandalizzata: in arrivo lavori di messa in sicurezza e bonifica "Papa Giovanni XXIII" vandalizzata: in arrivo lavori di messa in sicurezza e bonifica Il commento dell'assessore Carlo Laurora, che ribadisce l' attenzione dell'amministrazione comunale verso tutto il quartiere
Scuola Papa Giovanni, festa dell'accoglienza in un clima gioioso e rassicurante Scuola Papa Giovanni, festa dell'accoglienza in un clima gioioso e rassicurante Filo conduttore della giornata la storia di Alice Cascherina di Gianni Rodari
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.