Ombrelloni
Ombrelloni
Vita di città

Estate in Puglia, gli stabilimenti balneari potranno aprire al pubblico dal 1 luglio

Distanza minima fra ombrelloni di 3,4 metri

Deve essere di 3 metri e 3,4 metri per lato la distanza minima fra gli ombrelloni, e ogni postazione in spiaggia dovrà avere un'area "riservata" di 10,2 metri quadri. Questo è uno dei punti inseriti nell'ordinanza regionale per l'apertura dei lidi balneari in Puglia che è stata discussa oggi dalla task force regionale insieme ai sindacati dei gestori degli stabilimenti e alle associazioni di categoria. Per la Puglia, quindi, si va incontro a misure meno "rigide" rispetto a quelle dettate dall'Inail che, ad esempio, prevedeva una distanza tra ombrelloni di 5 metri. "

Altra novità rispetto al 2019 è l'obbligo di apertura dal primo luglio, invece che dal primo sabato di giugno, per poter garantire il periodo minimo di apertura a quanti non riusciranno già ad aprire da giugno. Inoltre, l'ordinanza prevede la facoltà per chi non fosse in grado di aprire di presentare domanda di esonero al proprio Comune. I servizi per la balneazione sono riservati esclusivamente alla clientela dello stabilimento per garantire il loro tracciamento; non sarà possibile spostarsi fra diversi stabilimenti balneari, mentre saranno predisposti attraversamenti per raggiungere il mare e altre aree del lido.

«L'incontro - le parole di Antonio Capacchione, presidente nazionale del sindacato balneari di Confcommercio, riportate da Ansa - è stato proficuo e abbiamo verificato la disponibilità della Regione per la soluzione delle molteplici problematiche causate dalla situazione eccezionale».
  • Regione Puglia
Altri contenuti a tema
Dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Il contributo per sette mensilità. Tutte le info
Regione Puglia: varata la nuova manovra anticrisi da 750 milioni di euro Regione Puglia: varata la nuova manovra anticrisi da 750 milioni di euro Giovedì 4 giugno i primi tre avvisi su microprestito e titolo II  
Il presidente Lodispoto: «Oggi abbiamo una Provincia di nuovo protagonista» Il presidente Lodispoto: «Oggi abbiamo una Provincia di nuovo protagonista» Il lavoro svolto dall'inizio del suo insediamento ad oggi
Fase 2: «Fondamentale per gli italiani il supporto psicologico» Fase 2: «Fondamentale per gli italiani il supporto psicologico» Le dichiarazioni dell’Ordine di Puglia in merito all’indagine dell’Istituto Piepoli
Riapertura anticipata di alcune attività, la richiesta di Santorsola al presidente Emiliano Riapertura anticipata di alcune attività, la richiesta di Santorsola al presidente Emiliano Per il consigliere regionale trattasi di lavori «non più esposti a rischio rispetto altri»
Assegni di cura per disabili, alcune associazioni diffidano la Regione Puglia Assegni di cura per disabili, alcune associazioni diffidano la Regione Puglia Bocciata la misura del Welfare di abbassare la misura di sostegno sociale
Autismo, l'associazione Con.Te.Sto esprime perplessità sulla nuova delibera regionale Autismo, l'associazione Con.Te.Sto esprime perplessità sulla nuova delibera regionale La presidente Raffaella Caifasso: «Vanifica gli sforzi finora fatti»
Assegno di cura della Regione Puglia: «Una vergogna inaccettabile» Assegno di cura della Regione Puglia: «Una vergogna inaccettabile» Scoppia la protesta di sei associazioni del territorio
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.