Nichi Vendola
Nichi Vendola
Scuola e Lavoro

«Estendere l'accordo sul Tac anche a Franzoni»

Nichi Vendola scrive al ministro. La Regione ha chiesto nuovamente l'estensione dell'accordo di programma

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
La Regione Puglia ha chiesto nuovamente al Ministero dello sviluppo economico di estendere l'accordo di programma dell'1 aprile del 2008 finalizzato a trovare soluzioni alla crisi occupazionale del settore tessile, abbigliamento e calzaturiero nel territorio salentino-leccese, anche alle aziende del cluster Adelchi e all'area del nord barese nel quale la situazione del settore tessile appare altrettanto drammatica con la vicenda della Franzoni Filati di Trani.

Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola l'ha chiesto formalmente al ministro Paolo Romani in una lettera. «La Regione Puglia - scrive Vendola - è fortemente impegnata a trovare soluzioni tecniche che possano ridare slancio a tale accordo, favorendo l'individuazione di nuove manifestazioni di interesse che possano sostituire quelle previste all'atto della stipula e venute meno nel corso dell'attuazione dell'intesa, mettendo a valore le risorse che la Regione ha destinato al finanziamento dell'accordo. Nel confermare l'interesse della Regione a proseguire sulla strada dell'attuazione dell'accordo, Le chiedo nuovamente di valutare le richieste già avanzate da questo Ente, circa la formale estensione dello stesso alle aziende del cluster Adelchi nonché all'area del Pit numero 2, area nord barese, nel quale la situazione del settore tessile appare altrettanto drammatica».

La richiesta di Vendola arriva alla vigilia dell'incontro convocato a Roma per trovare una soluzione allo stato di crisi del Tac Salento e di Franzoni Filati di Trani. L'assessore allo sviluppo economico Loredana Capone, confida in un buon esito: «Da mesi chiediamo al Ministero di estendere il protocollo del Tac anche all'area di Tricase per comprendere Adelchi e del nord barese per includere Franzoni. La Regione Puglia con tutti i suoi incentivi è pronta a sostenere le imprese che vogliono investire da noi. Tuttavia, in un momento come questo, le risorse regionali non possono bastare: occorre uno sforzo in più».
  • Ex filatura Franzoni
  • Regione Puglia
  • Tac
Altri contenuti a tema
1 Fase 3, dalla Regione nuove linee guida per spettacoli al chiuso e all'aperto Fase 3, dalla Regione nuove linee guida per spettacoli al chiuso e all'aperto Previsto un limite massimo di spettatori
Misure per contrastare la crisi economica, 86 imprese ammesse al finanziamento dalla Regione Misure per contrastare la crisi economica, 86 imprese ammesse al finanziamento dalla Regione Distribuiti già 123 milioni di euro a 2.338 beneficiari pubblici e privati
Lotta alla Xylella, Coldiretti Puglia chiede subito 10 milioni di euro Lotta alla Xylella, Coldiretti Puglia chiede subito 10 milioni di euro La richiesta alla Regione per recuperare i ritardi accumulati
Strutture residenziali per soggetti non autosufficienti: autorizzati i nuovi ingressi Strutture residenziali per soggetti non autosufficienti: autorizzati i nuovi ingressi Definite le nuove disposizioni di sicurezza in Puglia
Tirocini OSS, da oggi in Puglia ricomincia la formazione professionale in presenza Tirocini OSS, da oggi in Puglia ricomincia la formazione professionale in presenza L'assessore regionale al lavoro Leo: «Era l’ultimo tassello che mancava»
Settore fotografico in ginocchio, martedì la protesta a Montecitorio Settore fotografico in ginocchio, martedì la protesta a Montecitorio Richiesti sostegni economici fino a marzo 2021
Dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Dalla Regione fino a 5600 euro per le persone in condizione di gravissima non autosufficienza Il contributo per sette mensilità. Tutte le info
Regione Puglia: varata la nuova manovra anticrisi da 750 milioni di euro Regione Puglia: varata la nuova manovra anticrisi da 750 milioni di euro Giovedì 4 giugno i primi tre avvisi su microprestito e titolo II  
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.