Asl Bat
Asl Bat
Sanità

Ferie solidali al via nella Asl Bt

Ora si possono cedere le proprie ferie a colleghi che ne hanno bisogno per esigenze di famiglia

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Si chiamano "ferie solidali" e identificano l'istituto che consente di cedere le proprie ferie a colleghi che ne dovessero avere bisogno per esigenze legate all'assistenza dei figli minori. Con provvedimento n.1204 del primo luglio la Asl Bt ha deliberato il Regolamento di disciplina dell'istituto delle ferie e dei riposi solidali a favore del personale del comparto della sanità: "questo è uno strumento bello e semplice di solidarietà concreta - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale della Asl Bt - una misura di partecipazione alla vita aziendale che consente su base volontaria e gratuita di cedere le proprie ferie a favore di colleghi che dovessero trovarsi in situazioni di difficoltà. Il regolamento entra nel dettaglio delle modalità di richiesta e cessione, ma quello che è importante sottolineare è che abbiamo definito uno strumento che consente all'interno del nostro complesso mondo di aiutare un proprio collega, donando "tempo", regalando la possibilità di stare accanto ai propri figli se questi necessitano di cure costanti per particolari condizioni di salute".

Il regolamento della Asl Bt richiama l'articolo 34 del Contratto nazionale di Lavoro 2016-2018 del Comparto Sanità e lo attua definendo le modalità di richiesta e di cessione delle proprie ferie. Il dipendente, a tempo determinato e indeterminato, può cedere volontariamente e a titolo gratuito in tutto o in parte le giornate di ferie nella propria disponibilità eccedenti le quattro settimane obbligatorie di ferie e 4 giornate di riposo per anno per le festività soppresse. La richiesta di disponibilità di ferie può essere espressa per un massimo di 30 giorni a richiesta e può essere avanzata solo dopo l'avvenuta fruizione delle ferie spettanti.

"Siamo una grande comunità - aggiunge Delle Donne - e questi strumenti di scambio, di aiuto e di possibilità di sostegno reciproco devono essere nella piena disponibilità di tutti i nostri dipendenti".
  • Asl Bat
Altri contenuti a tema
Asl Bt, sottoscritta l’ipotesi di contratto decentrato integrativo aziendale Asl Bt, sottoscritta l’ipotesi di contratto decentrato integrativo aziendale Un risultato raggiunto dai sindacati territoriali dopo un lungo periodo di trattative
Stabilizzazioni nella Asl Bt: ecco le prime 74 firme a tempo indeterminato Stabilizzazioni nella Asl Bt: ecco le prime 74 firme a tempo indeterminato Sottoscritto il contratto dopo anni di precariato
Liste d’attesa e assistenza territoriale, nella Bat si riunisce la cabina di regia con Asl e sindacati Liste d’attesa e assistenza territoriale, nella Bat si riunisce la cabina di regia con Asl e sindacati Tavolo tecnico per discutere delle attività sospese e di medicina territoriale
Post-Covid, liste d’attesa e riorganizzazione: manifestazione di lavoratori e pensionati Post-Covid, liste d’attesa e riorganizzazione: manifestazione di lavoratori e pensionati Protestano Cgil, Cisl e Uil. Sit in il 30 luglio davanti alla sede della Asl Bat
Inaugurata l'unità Trapianti della Asl Bt nell'ospedale di Andria Inaugurata l'unità Trapianti della Asl Bt nell'ospedale di Andria Nel corso del 2019 eseguite 12 osservazioni per donazione multiorgano
Operatori socio-sanitari: i contratti in scadenza a giugno prorogati al 30 settembre Operatori socio-sanitari: i contratti in scadenza a giugno prorogati al 30 settembre Delle Donne: «Da parte nostra c'è sempre stata collaborazione»
Robot chirurgico e acceleratori lineari: ammodernamento tecnologico nella Asl Bt Robot chirurgico e acceleratori lineari: ammodernamento tecnologico nella Asl Bt Avviate le procedure per procedere con l'acquisto
Asl Bat: da oggi il ritiro dei referti del laboratorio analisi è online Asl Bat: da oggi il ritiro dei referti del laboratorio analisi è online In pochi passaggi è possibile ottenere i propri esami
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.