Antonio Loconte
Antonio Loconte
Politica

Loconte: «Amet rischia la sospensione o la decadenza della concessione»

Riva Destra pretende delle risposte immediate sullo stato dell'azienda

«L'amministrazione continua a fare "orecchie da mercante" sulle numerose questioni riguardanti Amet Spa che, puntualmente, cerchiamo di portare a conoscenza della cittadinanza», Antonio Loconte, coordinatore cittadino di Riva Destra, torna a parlare dello spinoso tema Amet. «In data 11 gennaio 2016 - spiega - l'autorità per l'energia elettrica ha notificato ad Amet la delibera 639/2015 nella quale, dopo una verifica ispettiva condotta nei confronti dell'azienda, riscontra una situazione critica nell'acquisizione dei "dati di misura" e nella trasmissione degli stessi agli utenti dei traders e al Gse (Gestore dei servizi energetici). I controlli effettuati dall'autorità hanno evidenziato che Amet non è in grado di acquisire i "dati di misura" di circa il 10% dei punti di prelievo e della quasi totalità dei punti di immissione e di produzione; l'azienda, inoltre, presenta carenze organizzative nel trasferimento dei dati di misura acquisiti nel sistema di fatturazione e tale mancanza comporta ritardi nell'invio dei dati di misura ai soggetti interessati».

«La situazione di Amet - prosegue Loconte - è estremamente delicata e la delibera dell'autorità per l'energia elettrica assume il valore di "ultimatum": Amet, infatti, deve effettuare entro 6 mesi (scadenza Luglio 2016) l'intervento tecnico finalizzato al ripristino della funzionalità di tutti i concentratori installati nelle cabine secondarie per consentire la tele-lettura; deve entro 12 mesi (scadenza Gennaio 2017) mettere in servizio un software commerciale adeguato all'adempimento dei propri obblighi informativi; deve inviare, entro il 30 Giungo 2016, alla Direzione Osservatorio, Vigilanza e Controlli dell'Autorità una relazione sugli interventi programmati per raggiungere gli obiettivi delineati. L'inadempimento delle prescrizioni previste dall'Autorità espone l'azienda ad una serie di conseguenze gravissime previste dall'art. 2, comma 20, lettera c) della legge 481/95: Amet rischia la sospensione o la decadenza della concessione».

E ancora: «Il tempo scorre inesorabile e il silenzio che avvolge l'intera vicenda è assordante: Riva Destra pretende dai vertici aziendali delle risposte immediate riguardo lo stato degli adempimenti per evitare il tracollo definitivo dell'azienda centenaria. L'amministratore delegato, insediatosi 3 mesi orsono, dovrebbe chiarire alla cittadinanza come intende riorganizzare Amet ad oggi l'azienda va avanti grazie allo sforzo di dipendenti che ricoprono ruoli marginali all'interno dell'organigramma e che, con il loro costante impegno, cercano di evitare il tracollo. Emblema della disorganizzazione aziendale è rappresentato dalla decisione di rivolgersi a società esterne per procedere alla fatturazione con il nuovo layout (bolletta 2.0) previsto dall'Autorità: nonostante la presenza nell'organigramma di Amet s.p.a. di un quadro responsabile nel settore "sistemi informativi" si è preferito affidare l'incarico al di fuori dell'azienda. Confidiamo - conclude Loconte - in una presa di coscienza di amministrazione comunale e vertici aziendali affinché diano finalmente delle risposte concrete ai tanti dubbi sollevati negli ultimi mesi».
  • Amet
  • Riva Destra
Altri contenuti a tema
Amet, si dimette Marcello Danisi: Giuseppe Paolillo possibile successore Amet, si dimette Marcello Danisi: Giuseppe Paolillo possibile successore La notizia a pochi giorni dal rimpasto in Giunta
Amet, Branà e Di Lernia (M5S): «Ad oggi non si è provveduto per tempo a rifornirsi di sufficienti contatori di energia» Amet, Branà e Di Lernia (M5S): «Ad oggi non si è provveduto per tempo a rifornirsi di sufficienti contatori di energia» La denuncia dei consiglieri pentastellati: «Danisi senza mezzi termini si deve dimettere»
Parcellificio Amet parte 2, l'ex consulente esterno Giuseppe Pepe risponde alla Barresi Parcellificio Amet parte 2, l'ex consulente esterno Giuseppe Pepe risponde alla Barresi Ma la consigliera controreplica: «Non sarei così convinta di poter verificare facilmente quanto lei afferma»
Barresi (Italia in Comune): parcellificio Amet Barresi (Italia in Comune): parcellificio Amet 20mila euro ad un consulente esterno per far cosa? Non si potevano usare risorse già a disposizione dell'azienda?
L'Amet di Trani ha compiuto 110 anni «nella totale indifferenza» L'Amet di Trani ha compiuto 110 anni «nella totale indifferenza» Daniele di Lernia (Fit Cisl) torna a parlare della gestione della sosta a pagamento
Black-out e sbalzi di corrente in diverse zone di Trani: guasto in una cabina elettrica in via Imbriani Black-out e sbalzi di corrente in diverse zone di Trani: guasto in una cabina elettrica in via Imbriani Tecnici dell'Amet al lavoro per risolvere il problema
1 Amet sotto accusa, Daniele di Lernia replica al sindaco Bottaro Amet sotto accusa, Daniele di Lernia replica al sindaco Bottaro Il segretario sindacale aziendale interviene sull'argomento sosta a pagamento
Fotocamere in arrivo, sarà vero? Intanto è quattro in pagella Fotocamere in arrivo, sarà vero? Intanto è quattro in pagella Tra vigili assenti e motopesca Poseidon, i voti della settimana di Giovanni Ronco
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.