Cava dei veleni 2
Cava dei veleni 2
Cronaca

"Nuova" cava dei veleni, cosa si nasconde nel sottosuolo? VIDEO

Aperta l'ipotesi di scarti ospedalieri. Il sindaco: «Massima attenzione»

Il fumo c'è. I dubbi, le preoccupazioni, le indagini e la minaccia per la salute dei cittadini anche. Un nuovo alone di mistero avvolge l'agro tranese, zona nord, non molto lontano da Santa Geffa, tra strada Vicinale Monachelle e strada Vicinale delle Tufare. Man mano che ci si avvina alla "nuova" cava dei veleni, l'aria diventa sempre più pesante e cresce la consapevolezza di un vero e proprio pericolo, ormai portato alla luce e sotto gli occhi di tutti.

Cosa si nasconda sotto quel terreno fumante resta un'incognita. Probabilmente, non si tratta di rifiuti radioattivi ma di scarti ospedalieri. Nel lontano 2005, infatti, la procura stabilì che nelle cave dismesse non c'erano rifiuti radioattivi ma fu giudicata attendibile la dichiarazione di Salvatore Annacondia, collaboratore di giustizia, che annunciò la presenza di rifiuti ospedalieri seppelliti in alcune discariche gestite dalla criminalità organizzata degli anni '80. Materiale che, in ogni caso, sta bruciando nel sottosuolo ed emana un cattivo odore percepibile persino a chilometri di distanza.

I carabinieri hanno posto l'intera area sotto sequestro e sono state già avviate le dovute indagini. Il terreno, di colore rosso intenso, appartiene a diversi proprietari e forse è proprio questa presenza di "più teste" che causa una situazione di stallo, in cui nessuno sembra essere in grado di prendere una decisione sul da farsi. Intanto, si attende l'esito delle analisi dei campionamenti effettuati dall'Arpa.

Sull'argomento è prontamente intervenuto il primo cittadino, Amedeo Bottaro. «L'attenzione sui fumi che fuoriescono dalla cava in contrada Monachelle è massima», ha scritto sulla sua pagina Facebook. «A distanza di poche settimane - ha continuato il sindaco - ho di nuovo scritto alle autorità preposte per conoscere lo stato delle attività intraprese. Continueremo a sollecitare ogni azione utile per tutelare la salute pubblica».
YouTube51 secondi"Nuova" cava dei veleni
  • Carabinieri
  • Cava dei veleni
Altri contenuti a tema
Traffico di stupefacenti, arrestate 10 persone tra Trani e Palo del Colle Traffico di stupefacenti, arrestate 10 persone tra Trani e Palo del Colle In corso un'operazione dei Carabinieri per smantellare un gruppo criminale
1 Tentano di rubare un'auto ma vengono inseguiti e fermati dai carabinieri Tentano di rubare un'auto ma vengono inseguiti e fermati dai carabinieri I malviventi bloccati allo svincolo Trani-Nord. Disagi alla circolazione
Alla guida ubriaco e in possesso di droga, fermato un 23enne tranese Alla guida ubriaco e in possesso di droga, fermato un 23enne tranese Era di ritorno da un rave party nei pressi di Francavilla Fontana
1 Entra per ricaricare una carta prepagata, va via senza pagare Entra per ricaricare una carta prepagata, va via senza pagare Il proprietario di un bar denuncia la probabile truffa
1 Discariche killer, ma nessuno ricorda l’amianto dimenticato Discariche killer, ma nessuno ricorda l’amianto dimenticato "Lotta" tra cittadini e istituzioni per difendere la salute
Cava dei veleni bis, preoccupazione per il vicino Parco Santa Geffa Cava dei veleni bis, preoccupazione per il vicino Parco Santa Geffa Le associazioni Folgore e Città dell'Infanzia scrivono al sindaco
1 Cava fumante, a breve anche indagini geofisiche del sottosuolo Cava fumante, a breve anche indagini geofisiche del sottosuolo Il sindaco Bottaro: «Situazione sotto controllo, si evitino strumentalizzazioni»
2 Cava fumante, Di Gregorio: «Situazione troppo seria, seguiamo gli sviluppi nelle sedi opportune» Cava fumante, Di Gregorio: «Situazione troppo seria, seguiamo gli sviluppi nelle sedi opportune» L'assessore all'ambiente mette a tacere le polemiche sui social
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.