consiglio comunale
consiglio comunale
Politica

Politica tranese: polpette, conferenze e doppia faccia

Un folto gruppo di consiglieri di maggioranza si dichiarerà indipendente

Allora grande é la confusione sotto il cielo politico tranese. Dopo l'intergruppo da tripla 1X2 (opposizione, appoggio ed un po' ed un po') che farà una prima solenne e fondamentale conferenza stampa per la vita dei tranesi, ecco che, come al Festival dell'arte pirotecnica, si prepara il secondo colpo consecutivo: la conferenza stampa (ma perché debbono sfruttare i giornalisti per le loro supercazzole?) di un gruppetto folto di consiglieri di maggioranza (si parla di 8) che si dichiareranno indipendenti, cioè pronti a votare o non votare i provvedimenti a seconda della propria idea personale, a seconda che, secondo loro, gli stessi provvedimenti siano opportuni o meno.

Peccato che già quattro degli otto prodi cavalieri della tavola sfondata, siano andati da Amedeo Bottaro a dirgli che "può stare tranquillo, che tanto i provvedimenti li voteranno sempre". Quindi si prepara l'ennesima farsa da vecchio gioco di potere piccolo piccolo e provinciale.

Poi dice che non lo devo chiamare "16 sfondato": ogni volta che gli pseudo pseudo dissidenti fanno una cenetta, organizzano un assalto alla Franco e Ciccio, tentano un boicotaggio contro mister "AB 16 S bis", ecco che succede sempre un contrattempo, qualcuno che non ce la fa, che si inginocchia davanti a lui "AB 16 S bis", o che va a bussare al suo portone, in piazza della Repubblica, come Azzeccagarbugli al palazzo di Don Rodrigo.

Per non parlare dei soccorsi leali da ormai ex esponenti dell'opposizione. Meno male che c'è chi tiene duro: il consigliere con tripla palla che è già salito sul palchetto ed ha sentenziato: "Vabbun la conferenz', ma do' ama fe' Politic'": prim' s'hann dimett l'assessor', poi penzam au rest' ". Questo sì che è parlare. Questo sì che è un percorso politico degno di un redivivo De Gasperi o Togliatti.

In effetti sugli assessori girano voci di possibili dimissioni di almeno tre del gruppo che a tutt'oggi fa squadra intorno al sindaco. Non vogliamo pensarlo: le posizioni che i prodi consiglieri si apprestano ad annunciare si annodano con queste ipotesi di dimissioni in giunta? La statura dei nostri politici e dei loro galoppini tristanzuoli e alla ricerca di gloria, come i falliti personaggi arrivisti della "Commedia Umana" di Balzac, è troppo elevata, alla pari di grandi statisti, per farci credere ciò. La frase in vernacolo del consigliere "Tripallo", sarà uno dei tanti proclami alla Fracchia prima d'incontrare il capo e genuflettersi. Fino alla fine. Forza panino.
  • Politica
Altri contenuti a tema
Si presenta alla città la lista civica Trani Sociale Si presenta alla città la lista civica Trani Sociale Nella sala del circolo Walter Tobagi si è tenuto il primo incontro cittadino
Le vite parallele dei sindaci indagati Le vite parallele dei sindaci indagati A quando una Trani senza troppi lacci politici esterni e capace di camminare sulle sue gambe?
Roberto Gargiuolo candidato sindaco? Roberto Gargiuolo candidato sindaco? Ritorno di fiamma forte da parte di più d'un partito del centro destra tranese
Carlo Laurora nel CDA del Gal, privati volenterosi e Amet: le pagelle Carlo Laurora nel CDA del Gal, privati volenterosi e Amet: le pagelle I voti della settimana di Giovanni Ronco
Amministrative 2020, domenica la presentazione della lista civica "Trani Sociale" Amministrative 2020, domenica la presentazione della lista civica "Trani Sociale" Esposizione del programma elettorale e del coordinatore cittadino
Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» Sergio De Feudis: «Dopo 5 anni il giudice mi ha dato ragione» L'ex assessore e dipendente comunale: «La crudeltà viaggia sempre con il biglietto di ritorno in tasca»
Tranifutura, riunito il quadro dirigenti del movimento Tranifutura, riunito il quadro dirigenti del movimento Antonio Befano (portavoce): «Ho l'onore di aver ricevuto la responsabilità di rappresentare questo gruppo»
Il tranese Pasquale De Toma è il vice presidente della Provincia Bat Il tranese Pasquale De Toma è il vice presidente della Provincia Bat La notizia resa nota dalla consigliera provinciale del Pd, Giovanna Bruno durante un Consiglio comunale
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.