castello trani 9
castello trani 9
Turismo

"Progetto Sac", l'idea è di mettere in rete tre castelli

Trani, Bisceglie e Andria le città coinvolte, soddisfatto Spina

«Il nostro è un territorio dalle mille risorse e dalle innumerevoli potenzialità: solo attraverso la messa in rete di tutti i suoi attori protagonisti, dalle istituzioni agli enti di promozione turistica, si può realmente riuscire nell'intento di valorizzarlo e di renderlo ulteriormente attrattivo». Lo ha affermato stamani il Presidente della Provincia di Barletta - Andria - Trani, Francesco Spina, durante il terzo incontro di animazione territoriale promosso nell'ambito del progetto "Sac Terre Diomedee", tenutosi a Bisceglie nell'ex sepolcreto Santa Croce.

Tema principale del convegno, promosso dalla Provincia di Barletta - Andria - Trani in qualità di ente capofila del progetto "Sac", è stato il "Percorso Castelli", con protagoniste le città di Andria, Bisceglie e Trani. Nei due precedenti appuntamenti, a Minervino Murge ed a Barletta, si era invece parlato rispettivamente delle "Antiche Civiltà lungo l'Ofanto dal Neolitico al Medioevo" e del "percorso archeologico".

«Da Sindaco della Città di Bisceglie ho avuto modo di partecipare attivamente al progetto "Sac Terre Diomedee", che la Provincia aveva intrapreso con il mio predecessore Francesco Ventola - ha affermato il Presidente Spina -. Si tratta di un percorso virtuoso che punta a creare un sistema tra beni di rilevante pregio culturale ed ambientale, per rafforzare l'attrattività del territorio attraverso la valorizzazione e la fruizione dello stesso».

"Rete", dunque, la parola chiave del Progetto "Sac", ed in rete, tramite un sistema di collegamenti materiali e immateriali, saranno posti i Castelli di Trani e Bisceglie, Castel del Monte ad Andria, il Sistema aree archeologiche di Canosa di Puglia, il Parco Archeologico ed il Museo degli Ipogei di Trinitapoli, il Museo Civico ed Etnografico di San Ferdinando, il Museo della Salina di Margherita di Savoia, il Parco Archeologico di Canne della Battaglia, le fontane di Spinazzola e il Museo di Minervino Murge.

«L'obiettivo dell'operazione è quello di ampliare la fruizione al pubblico dei beni del patrimonio culturale oggetto del Sac, avvicinando soprattutto le giovani generazioni e le categorie svantaggiate alla conoscenza degli stessi e dei relativi fatti storici, delle tradizioni, degli usi e costumi, delle produzioni e delle tecniche costruttive» ha poi concluso il Presidente della Provincia Francesco Spina.
Carico il lettore video...
  • Castello Svevo
  • Provincia Bat
  • Turismo
Altri contenuti a tema
Alla scoperta degli edifici storici del ragusano Alla scoperta degli edifici storici del ragusano Dove antico e moderno si incontrano
Sulle tracce della Serenissima: dal Castello Svevo alla città Sulle tracce della Serenissima: dal Castello Svevo alla città Oggi nuovo itinerario guidato a cura di Nova Apulia
A Trani un corso di alta formazione in turismo religioso A Trani un corso di alta formazione in turismo religioso Dalla durata di 120 ore e suddiviso in tre moduli
Festa dei Musei, oggi a Trani visite guidate al Castello Svevo Festa dei Musei, oggi a Trani visite guidate al Castello Svevo Il tour proseguirà con una passeggiata nel centro storico
Sulla Murgia è tempo di P-assaggi Sulla Murgia è tempo di P-assaggi Un weekend del gusto tra Passi, Paesaggi e Assaggi
Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Papa Francesco sulle Province: «Un elemento di raccordo per azioni a favore dei bisogni più avvertiti dalle comunità locali» Il pontefice si rivolge ai presidenti dell’Unione delle Province d’Italia
Sporcizia, urla e consumo di Marijuana: ecco la movida tranese Sporcizia, urla e consumo di Marijuana: ecco la movida tranese Lettera in redazione del cittadino Francesco Troisi
CosabolleinPuglia, a Trani si conclude il programma della cooperativa Puglia Social Club CosabolleinPuglia, a Trani si conclude il programma della cooperativa Puglia Social Club Le iniziative volte alla valorizzazione del patrimonio artistico ed enogastronomico locale
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.