Ragazzi
Ragazzi
Politica

«Pronti a impegnarci per il futuro di Trani»

L'associazione "Trani Giovani" in rampa di lancio

Con l'approssimarsi di nuove elezioni, si torna a parlare di buona politica, impegno per la città, cambiamento, affrontando argomenti classici del cosiddetto 'repertorio pre-elettorale': molti, infatti, in un periodo di così vivo interesse civico fanno spolvero di temi e propositi, destinati ad essere riportati in cantina, una volta terminati gli scrutini che assegneranno il potere a l'uno o l'altro schieramento.

In ogni modo, se tutti (nessuno escluso) prendessimo in seria considerazione quanto di buono in questi giorni viene detto e dichiarato e tutti ne facessimo davvero tesoro, allora quelle che adesso si spendono, non sarebbero parole sprecate.

Questo, probabilmente, il tentativo di "Trani giovani", un'associazione cittadina che, attraverso una nota fatta diramare dal coordinamento cittadino, ha voluto contribuire al dibattito interno, proprio in riferimento alla prossima tornata elettorale: «L'azione del commissario prefettizio si fa sentire ed ecco che la città di Trani si prepara ad una nuova e rinnovata stagione per cambiare radicalmente le cose, le persone ed il modo di governare ed amministrare la comunità locale».

Sottolineando la necessità di cambiamento, "Trani giovani" si dichiara pronta a scendere in campo per il bene della collettività: «Noi di "Trani giovani" siamo presenti, quindi anche pronti ad un impegno reale e concreto di responsabilità che veda prevalere i legittimi interessi delle persone e dei cittadini».

A proposito dei metodi che dovranno caratterizzare la futura classe politica, l'associazione giovanile dichiara: «Noi siamo certi che a quel nuovo consiglio comunale debba essere trasferito anche un metodo nuovo di governare ed amministrare la città. Un metodo – prosegue la nota – che debba innanzitutto garantire la massima ed incondizionata trasparenza, dove nessuno debba più sentirsi privilegiato per il sol fatto di avere un'appartenenza».

Ecco allora la ricetta di "Trani giovani": non basta essere nuovi, giovani ed onesti, ma c'è bisogno «soprattutto di persone capaci e volenterose che antepongano l'interesse generale a quello particolare, nelle piccole e nelle grandi cose, nei piccoli e nei grandi affari».

Affinché la città torni ai fasti di un tempo bisognerà abbandonare il recente costume, in favore di una condotta più onesta: «Trani può rivivere, ma per farlo deve spogliarsi, cambiare di abito e ripresentarsi con idee nuove, con progetti, con reali opportunità e con un linguaggio semplice, diretto e soprattutto comprensibile».

La speranza è che vi sia davvero un cambiamento e non il solito trasformismo: perché ciò si realizzi sarà anzi tutto necessario partire dalla mentalità dei cittadini. Un motivo in più per augurare un buon operato al neo-commissario prefettizio: «Ai membri della commissione prefettizia – si legge nel comunicato – auguriamo di riuscire anche a contribuire affinché i cittadini capiscano che il cambiamento, se deve esserci, deve appartenere a tutta la comunità tranese».
  • Politica
  • La buona politica
  • Idee Giovani e Politica
  • Trani Giovani
  • Elezioni 2015
Altri contenuti a tema
Patto federativo fra due gruppi di maggioranza con quattro consiglieri comunali Patto federativo fra due gruppi di maggioranza con quattro consiglieri comunali La lettura del documento da parte di Antonio Befano in apertura del consiglio comunale odierno
11 Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica: nuova sollecitazione del consigliere Di Leo Riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica: nuova sollecitazione del consigliere Di Leo L'esponente della Lega chiede che venga convocato un incontro
31 Di Leo su Ordinamenta Maris: "Maggiore rispetto per la cultura giuridica tranese" Di Leo su Ordinamenta Maris: "Maggiore rispetto per la cultura giuridica tranese" L'installazione delle tavole riaccende il dibattito sulla collocazione più opportuna
1 Malumori in maggioranza: urge una "revisione"? Malumori in maggioranza: urge una "revisione"? La riunione della maggioranza allargata alle opposizioni non è piaciuta ad alcuni consiglieri
23 Riunione di maggioranza, con la minoranza:  maretta nel centro sinistra Riunione di maggioranza, con la minoranza: maretta nel centro sinistra Per il Progetto di riqualificazione della costa sud invitate anche le opposizioni
1 Atti vandalici e incidenti a Trani, ecco come intervenire secondo Claudio Biancolillo Atti vandalici e incidenti a Trani, ecco come intervenire secondo Claudio Biancolillo Più volte il consigliere di maggioranza ha sollevato le problematiche in Commissione Permanente
Slitta a domani la riunione di maggioranza in vista del consiglio comunale dell'8 ottobre Slitta a domani la riunione di maggioranza in vista del consiglio comunale dell'8 ottobre Clima tiepido in attesa di un rimpasto che delinei la nuova geografia politica cittadina
Consiglio comunale su Amet e Amiu, Mastrototaro: “La maggioranza da tempo aveva programmato una discussione sul tema delle municipalizzate” Consiglio comunale su Amet e Amiu, Mastrototaro: “La maggioranza da tempo aveva programmato una discussione sul tema delle municipalizzate” Il consigliere comunale ha inoltrato al sindaco “una nota di chiarimento sulla scelta di non voler esser protagonista di questa iniziativa”
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.