Camion compattatore rifiuti
Camion compattatore rifiuti
Ambiente

Rifiuti chemioterapici trasportati da Amiu, Cinquepalmi: «Uno dei mezzi bloccati a Massafra era di Trani»

La consigliera svela la verità sulla vicenda smentita da Di Gregorio e Guadagnolo

Ci sarebbero importanti sviluppi in merito alla vicenda legata al blocco di alcuni mezzi Amiu trasportanti rifiuti chemioterapici radioattivi, pubblicata su questa testata nella rubrica "Mazza e Panella" a firma di Giovanni Ronco e categoricamente smentita dall'assessore all'ambiente Michele Di Gregorio e dall'ad di Amiu, Alessandro Guadagnuolo. La consigliera Cinquepalmi conferma, infatti, l'effettivo blocco a Massafra di tre camion Amiu, di cui uno di Trani dopo aver fatto richiesta della relativa documentazione alla Cisa.

Ecco le sue dichiarazioni: «Il 12 agosto 2018 l'Assessore di Gregorio precisava su Traniviva che il trasporto di rifiuti chemioterapici bloccati dalla Cisa al momento del conferimento riguardava un mezzo di Taranto e non di Trani.

L'Assessore si lamentava della diffusione di notizie false affermando che Amiu non trasporta né ha mai trasportato né potrebbe trasportare rifiuti chemioterapici, nucleari o tossici perché raccoglie e trasporta solo rifuti solidi urbani. Ormai alle dichiarazioni dell'Assessore segue sempre e sistematicamente un controllo della documentazione. Fattane richiesta alla Cisa, dopo il solito e consueto ping pong, è stata ottenuta la documentazione che evidenzia che il 23/4/2018, l'1/5/2018 e il 2/5/2018 sono stati bloccati tre camion che trasportavano rifiuti contaminati.

I primi due episodi riguardano effettivamente Amiu Ta mentre l'episodio del 2/5/2018 riguarda Amiu Trani. Tanto per amore di verità. Le "battute" in questi casi servono a poco e davvero siamo stanchi di queste mezze verità. Sarebbe molto più bello se le risposte fossero date riportando i fatti così come sono accaduti.

Questo eviterebbe una lunga e dispendiosa attività di ricerca, verifica e controllo e restituirebbe fiducia nell'Amministrazione. E' pur vero che da un'Amministrazione che monta quattro cassette di lamiera spacciandole per autovelox non ci si può aspettare grandi manifestazioni di verità».
  • Trani a capo
Altri contenuti a tema
Trani a Capo accusato di diffamazione, il gip chiede alla Procura il capo d'imputazione Trani a Capo accusato di diffamazione, il gip chiede alla Procura il capo d'imputazione Il movimento aveva incolpato "Le lampare al fortino" di morosità
Ammanchi nel bilancio di Amiu, Trani a Capo chiede chiarezza Ammanchi nel bilancio di Amiu, Trani a Capo chiede chiarezza La consigliera Cinquepalmi risponde al sindaco e all’assessore Di Gregorio
1 Assunzioni Amiu, archiviato esposto contro la consigliera Cinquepalmi Assunzioni Amiu, archiviato esposto contro la consigliera Cinquepalmi Un consulente della partecipata tranese aveva chiesto l’intervento dell’Ordine degli Avvocati
Ufficio Tecnico, Cinquepalmi: «Non vi è alcuna volontà di migliorare il servizio» Ufficio Tecnico, Cinquepalmi: «Non vi è alcuna volontà di migliorare il servizio» La consigliera di Trani a Capo evidenzia alcune criticità
Sottopasso di via De Robertis: «Basta giochetti, si proceda con il progetto originario» Sottopasso di via De Robertis: «Basta giochetti, si proceda con il progetto originario» Trani a capo aderisce al neonato Movimento civico
3 Sottopasso via de Robertis, TraniACapo: «No alla ghettizzazione del quartiere Stadio» Sottopasso via de Robertis, TraniACapo: «No alla ghettizzazione del quartiere Stadio» Il portavoce Procacci commenta l'ultimo incontro del sindaco con i rappresentanti di quartiere
Discarica e cava fumante, Trani a Capo: «Vogliamo un'esatta valutazione del rischio» Discarica e cava fumante, Trani a Capo: «Vogliamo un'esatta valutazione del rischio» Il portavoce Procacci: «Amministrazione incapace di gestire l'emergenza, errate informazioni alla popolazione»
Conferenza dei capigruppo deserta, Procacci polemizza: «Modo di fare irrispettoso» Conferenza dei capigruppo deserta, Procacci polemizza: «Modo di fare irrispettoso» Ed annuncia la data del Consiglio comunale: «Sarà il 27 marzo»
© 2001-2018 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.