Cronaca

Trani, ruba carne in un supermercato: romena arrestata

Un sorvegliato speciale è finito in carcere per violazione degli obblighi

Sorpresa a rubare in un supermercato, non esita a spintonare il proprietario pur di guadagnarsi la fuga. Rintracciata, però, è finita ugualmente in carcere. E' accaduto nella mattinata di mercoledì a Trani, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto Luana Mioara Taiche, 37enne romena e dimorante a Bisceglie, con l'accusa di rapina impropria. Giunti sul posto a seguito di richiesta d'intervento pervenuta al "112", i militari contattavano il proprietario di un supermercato di quel Largo Petrarca, il quale riferiva che poco prima era entrata nel suo negozio una nomade, la quale, dopo aver preso quattro confezioni di carne, per un valore di circa 30 euro, giunta davanti alle casse non esitava a spintonarlo per poi fuggire senza pagare il conto. La descrizione dettagliata della donna fornita dalla vittima consentiva agli operanti di rintracciare, nel vicino corso Imbriani, un gruppo di nomadi. Tra loro vi era una donna che aveva una busta, riportante il nome di quel supermercato, contenente della carne. Durante il controllo, un giovane che accompagnava la donna, poi risultato essere suo figlio, inveiva nei confronti dei militari, proferendo loro minacce. Accompagnati così in caserma, il ragazzo, identificato in Mirel Costel Enea, 20enne, continuava a minacciare gli operanti, colpendoli con alcune gomitate nel tentativo di sottrarsi alla perquisizione. Inevitabile, a questo punto, il suo arresto con l'accusa di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, dopo quello di sua madre, tra l'altro riconosciuta dal commerciante, che nel frattempo era giunto in caserma. Terminati gli accertamenti, entrambi sono stati associati presso la locale casa circondariale, mentre la refurtiva recuperata è stata restituita al legittimo proprietario. Nel pomeriggio, invece, un sorvegliato speciale è finito in carcere per violazione degli obblighi e porto abusivo di coltello di genere proibito. Si tratta del 23enne del luogo Luigi Colangelo. Una "gazzella" del Nucleo Radiomobile della locale Compagnia, in transito per quella via Regina Elena, sorprendeva il giovane alla guida di un motociclo e pertanto procedeva al suo controllo. La perquisizione eseguita consentiva ai militari di rinvenire, nel vano porta oggetti della moto, un coltello a serramanico lungo complessivamente 22 centimetri ed un telefono cellulare funzionante, violando palesemente gli obblighi imposti dalla misura alla quale era sottoposto. Tratto in arresto, è stato poi trasferito nel carcere locale.
  • Arresto
  • Mercato settimanale
  • Accoltellamento
Altri contenuti a tema
Il mercato in città, quella festa del martedì stravissuta Il mercato in città, quella festa del martedì stravissuta I luoghi della memoria di Giovanni Ronco
Mercato settimanale, il recupero della giornata del 12 novembre slitta all'anno nuovo Mercato settimanale, il recupero della giornata del 12 novembre slitta all'anno nuovo Si svolgerà regolarmente il 24 e il 31 dicembre
Spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato un dipendente comunale di Trani Spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato un dipendente comunale di Trani Il 37enne nascondeva in casa 110 grammi di Marijuana
Gli ambulanti tra sanzioni pos, misuratore fiscale telematico e lotteria scontrini Gli ambulanti tra sanzioni pos, misuratore fiscale telematico e lotteria scontrini Unimpresa e CasAmbulanti: «Sono non rappresentati o mal rappresentati sui tavoli nazionali e regionali»
Dal mercato di via Superga al ponte di via Andria: le pagelle Dal mercato di via Superga al ponte di via Andria: le pagelle Tutti i voti della settimana di Giovanni Ronco
1 Bitumazione durante il mercato settimanale, Unimpresa/Casambulanti: «Siamo al limite dei limiti» Bitumazione durante il mercato settimanale, Unimpresa/Casambulanti: «Siamo al limite dei limiti» Montaruli: «400 ambulanti umiliati e buggerati da chi forse non ha neppure idea del duro lavoro di strada»
Tentata estorsione, di nuovo in carcere Lomolino Tentata estorsione, di nuovo in carcere Lomolino Le indagini svolte dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Bari
A Trani nessun mercato la domenica delle Palme A Trani nessun mercato la domenica delle Palme Montaruli (Unibat – Casambulanti): «Ormai la bella Trani preda di bufale e bufalini»
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.