Cani, gatti
Cani, gatti
Vita di città

Tutela degli animali, il Consiglio approva il nuovo regolamento cittadino

L'Amministrazione si impegna anche a favorire l'affidamento e promuovere campagne di sensibilizzazione

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
Favorire la corretta convivenza tra l'uomo e gli animali. È con questo obiettivo che l'Amministrazione comunale ha approvato in Consiglio il regolamento per la tutela degli animali. Lo scopo è quello di promuovere e diffondere un sistema educativo nell'ambito della gestione degli animali di affezione e non, che consenta all'intera popolazione il rispetto delle regole di civile convivenza ed il rispetto del patrimonio pubblico. Di conseguenza, è stato stabilito un quadro normativo che disciplina le regole di comportamento per la detenzione ed il trattamento degli animali, anche per favorire un equilibrato rapporto con gli stessi.

Con l'ausilio del Comando di Polizia municipale e del nucleo locale di guardie zoofile, il Comune ha avuto la possibilità di relazionarsi con le varie realtà associative del territorio in modo da elaborare nel modo più corretto possibile il regolamento. L'Amministrazione, inoltre, si impegna a favorire l'affidamento e promuovere politiche, iniziative e campagne di sensibilizzazione, nonché attività di informazione mirate a incentivare l'adozione degli animali abbandonati e finalizzate ad arginare il fenomeno del randagismo, anche attraverso la sterilizzazione degli animali.

Il regolamento comprende una serie di articoli riguardanti gli obblighi dei detentori di animali, i divieti, l'abbondono, l'avvelenamento, l'obbligo di soccorso, il divieto di accattonaggio, il divieto di offrire animali in premio, vincita, oppure omaggio, lo smarrimento, il rinvenimento, l'affido, la per therapy e molto altro ancora. Il Comune, per il tramite della Polizia locale, di altre forze dell'ordine e delle guardie zoofile, controllerà il rispetto dei diritti degli animali.
  • Animali
Altri contenuti a tema
4 Tremila euro per curare un gatto moribondo, la consigliera Merra risponde alle critiche Tremila euro per curare un gatto moribondo, la consigliera Merra risponde alle critiche «Che avrebbe dovuto fare il Comune? Rifiutarsi di salvarlo e farlo morire in barba alle leggi regionali»
1 A Trani il gatto più fortunato del mondo A Trani il gatto più fortunato del mondo L'Amministrazione spende oltre 3000 euro per curarlo
Norme su randagismo e animali d'affezione, Santorsola contro il disegno di legge approvato in Regione Norme su randagismo e animali d'affezione, Santorsola contro il disegno di legge approvato in Regione «Rischia di diventare inutile, impraticabile e, forse, incostituzionale»
Festa di sant’Antonio Abate,  a Trani si rinnova la tradizionale benedizione degli animali Festa di sant’Antonio Abate, a Trani si rinnova la tradizionale benedizione degli animali L'appuntamento venerdì prossimo nella chiesa di San Giovanni
Maltrattamento sugli animali, continuano i controlli delle guardie zoofile Maltrattamento sugli animali, continuano i controlli delle guardie zoofile A Trani 11 sanzioni amministrative per un totale di 1100 euro di multe
5 Trani dice addio al "simbolo" del randagismo locale: è morto il cane Nerone Trani dice addio al "simbolo" del randagismo locale: è morto il cane Nerone Da tempo malato, è deceduto a 14 anni
Al via la campagna di sensibilizzazione contro l'abbandono degli animali promossa dal Comune di Trani Al via la campagna di sensibilizzazione contro l'abbandono degli animali promossa dal Comune di Trani La consigliera Merra: «Mira a favorire l'adozione responsabile degli ospiti di canili e rifugi»
Guardie zoofile, il report delle attività eseguite da luglio a settembre Guardie zoofile, il report delle attività eseguite da luglio a settembre Tutti i lavori svolti tra segnalazioni dei cittadini e recupero di animali selvatici
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.