Zhero e La Nena
Zhero e La Nena
Eventi e cultura

Zhero e La Nena, la tenacia del cambiamento tra parole e musica

L’emozionante incontro con il pubblico in casa Fondazione Seca a Trani

"Ci piacerebbe portare la nostra musica nelle scuole". Due progetti diversi con la stessa ambizione: non quella di diventare famosi, così, per vana gloria, ma quella di avere la possibilità di portare la propria testimonianza tra i coetanei ed i ragazzi più piccoli, perché no.

Parliamo di Zhero e La Nena, al secolo Ciro e Noemi, due ragazzi, poco più che ventenni legati da una via di fuga comune: la musica. Ci si chiede da dove, due giovani, possano fuggire, a cosa vogliano fortemente, tanto da riuscirci, reagire e loro ci rispondono: "La nostra musica nasce dalla volontà di reagire ai malesseri che la crudeltà della società attuale ci impone di affrontare. Non scendiamo nel dettaglio, non serve. Ciò che serve è dimostrare ai nostri coetanei o ai più giovani che la vita è un abbraccio di possibilità da cogliere, senza arrendersi davanti alla grettezza ed alla piccolezza di quei muri che sembrano più grandi di noi, tanto da non poterli scavalcare". Dall'altra parte del muro c'è il sole, un sole caldo che i due giovani ed entusiasti artisti, vincitori del progetto Puglia Sounds, hanno fatto splendere lo scorso sabato sera nella corte del Polo museale di Trani, in casa Fondazione S.E.C.A.

Si sono esibiti, con non poca emozione ed una voce meravigliosa, davanti ad un pubblico variegato ed attento, rapito da quei due "bravi ragazzi" che stanno girando l'Italia in tour insieme e che, grazie ad una partnership stipulata per occasione con la fondazione, hanno potuto riempire il cuore dei presenti.

Ognuno con la propria storia, con il proprio vissuto e le proprie motivazioni, i due ragazzi pugliesi hanno raccontato attraverso parole e musica il loro percorso di crescita, non facile, semplicemente perché fatto di carattere e personalità.

"Molti giovani, anche più di noi, davanti alle difficoltà si arrendono, non riescono a reagire, a trovare o ritrovare un senso per poter capire e dire che la vita, nella sua complessità e con le difficoltà che quotidianamente ci offre, è meravigliosa".

Come su una giostra, dove, quando si è più piccoli sembra più complesso prendere il fiocco e vincere il giro, così, Zhero e La Nena, si sono seduti sui sediolini della vita e comprendono giorno dopo giorno, la tattica per conquistare il fiocco della felicità, con tenacia ed impegno, cantando, emozionando se stessi e gli altri, perché attraverso gli strumenti più impensabili, in questo caso la musica, si può comunicare il cambiamento, la speranza, la grinta per potercela fare e sentirsi finalmente quell'io che era sepolto sotto il drappo dell'omologazione, della necessità di essere brutalmente social e popolari per potersi sentire qualcuno.

Una serata da incorniciare, una vera e propria sorpresa quella vissuta lo scorso sabato in un museo che si fa sempre più open, sempre più centro, piazza, luogo di confronto e di incantevole bellezza nella dimensione dell'incontro.

Zhero e La NenaZhero e La NenaZhero e La NenaZhero e La NenaZhero e La Nena
  • Polo Museale
Altri contenuti a tema
Scrivere come Leonardo da Vinci, oggi nuovo appuntamento di "Domeniche d'autore" Scrivere come Leonardo da Vinci, oggi nuovo appuntamento di "Domeniche d'autore" Al Polo Museale la rassegna a cura di Fondazione Seca e Miranfù
La Puglia abbraccia la Russia: domani concerto lirico al Polo Museale La Puglia abbraccia la Russia: domani concerto lirico al Polo Museale Ad esibirsi i soprani Carmen Lopez e Liliya Krasnova e il pianista Pasquale Somma
A Trani nasce la Bibliotheca Orientalis: circa 12.000 volumi sull'architettura asiatica e africana A Trani nasce la Bibliotheca Orientalis: circa 12.000 volumi sull'architettura asiatica e africana Un grande patrimonio culturale motivo di orgoglio per tutti
Macchine straordinarie, al Polo museale letture e laboratorio dedicati a Leonardo da Vinci Macchine straordinarie, al Polo museale letture e laboratorio dedicati a Leonardo da Vinci Il genio del Rinascimento a confronto con Bruno Manari
Trani avrà la sua "Bibliotheca Orientalis" al Polo Museale Trani avrà la sua "Bibliotheca Orientalis" al Polo Museale Circa 12.000 volumi sull'architettura asiatica e africana. Sabato l'inaugurazione
Domeniche d'autore, i bambini alla scoperta di Leonardo Da Vinci e le sue passioni Domeniche d'autore, i bambini alla scoperta di Leonardo Da Vinci e le sue passioni Il 31 marzo viaggio alla conoscenza di macchine inconsuete e fantasiose
Al via Domeniche d'autore: oggi presentazione de "I temponauti e i lampi di genio" e attività di brain gym Al via Domeniche d'autore: oggi presentazione de "I temponauti e i lampi di genio" e attività di brain gym Primo degli appuntamenti dedicati ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci
Polo Museale, ritornano le "Domeniche d’autore" dedicate ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci Polo Museale, ritornano le "Domeniche d’autore" dedicate ai 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci Tanti eventi dedicati ai bambini e alle famiglie per celebrare il maestro rinascimentale
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.