Altri sport

Nella Bat corsi di preparazione per il salvataggio in acqua

Curati dalla Federazione italiana di nuoto

L'estate è alle porte e ci si prepara alla stagione balneare. Un richiamo naturale, quello dell'acqua, quasi ancestrale che riversa milioni di utenti verso il mare e, nel periodo invernale, nelle piscine. In Puglia il fenomeno è in crescita grazie anche alla costruzione di nuove e moderne strutture che permettono a tanti ragazzi di appassionarsi agli sport acquatici. Ne è dimostrazione che la Fin (Federazione Italiana Nuoto ndr), ha aumentato sensibilmente, negli ultimi anni, il numero di piscine affiliate anche nella nostra zona.

«Sai nuotare per 100 metri senza fermarti, a stile libero e rana? Sai fare un percorso sub con disinvoltura per 25 metri? La sezione salvamento FIN ti aspetta per valutare le tue competenze natatorie e rafforzare le tue conoscenze per il salvamento acquatico». Questo l'invito che la Federazione rivolge ai tanti appassionati con i requisiti adatti per prepararli al salvamento. Come previsto dalle Disposizioni Generali fornite dall'Ordinanza delle Capitanerie di Porto competenti per territorio, le strutture balneari sono obbligate a essere fornite di servizio di salvataggio con assistenti bagnanti brevettati. I corsi riservati a chi sa già nuotare prevedono lezioni teorico-pratiche per circa 48 ore complessive e si svolgono presso le piscine affiliate con maestri di salvamento regolarmente riconosciuti dalla Federazione.

Storicamente non è il salvamento che deriva dal nuoto ma viceversa. Difatti, nell'antichità, esistevano i "rari nantes", esperti nuotatori che erano capaci di nuotare negli specchi d'acqua a disposizione, che si trattasse di mari o laghi. Da lì, alla fine del 1800, è nato il nuoto sportivo. La sua culla in Italia è stata il Tevere. Anche la Puglia ha avuto i suoi custodi del mare, tra pescatori e giovani abitanti della costa con spiccate attitudini al nuoto. Con l'avvento delle piscine anche i ragazzi dell'entroterra Pugliese hanno potuto sviluppare le loro attitudini al nuoto, un attività affascinante, con radici profonde nel passato.

Per ulteriori informazioni è possibile consulta il sito web www.federnuotopuglia.it oppure contattare il fdiduciario FIN Francesco Mastroamuro presso la piscina comunale di Andria (telefono 0883.565469 - 339.8901587)
  • Nuoto
Altri contenuti a tema
Swimming contest 2018, conquista il bronzo la tranese Flavia Labianca Swimming contest 2018, conquista il bronzo la tranese Flavia Labianca La giovane sportiva si distingue nella categoria assoluta Ragazzi 2
2 Nuoto, pioggia di medaglia a Canosa per gli atleti dell'Aquacarp di Trani Nuoto, pioggia di medaglia a Canosa per gli atleti dell'Aquacarp di Trani Per loro ora si aprono le porte per le finali regionali di categoria
Natalonga, quindicesima edizione per la gara "long distance" Natalonga, quindicesima edizione per la gara "long distance" Nei 400 trionfo per Rebecca e Davide Lauciello. Nei 1200, vincono Ferrucci e Capogrosso
Flavia Labianca, talento in acqua Flavia Labianca, talento in acqua Nove anni e già plurimedagliata
Acquatic center, in evidenza i piccoli nuotatori di Trani Acquatic center, in evidenza i piccoli nuotatori di Trani Nel week end 3 atleti in gara a Monopoli
Apre a Trani "Aquatic Center", piscina e centro sportivo Aperte le iscrizioni del corso di nuoto. Si inizia il 10 gennaio
Campionati individuali di nuoto Il Tranese Claudio Capriati dell'ASD UIC Bari per una medaglia
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.