Ambulanza
Ambulanza
Sanità

Asl, una proroga tira l'altra: slitta ancora il passaggio di consegne nel servizio 118

Neanche l'aggiudicazione definitiva della gara d'appalto smorza il "circolo vizioso" dei rinvii

«Chi va piano va sano e va lontano» è un detto che abbiamo sentito e ripetuto tante volte. Compiere le proprie azioni con calma e cautela sarebbe la chiave per ottenere il successo. Sembra che la Asl Bat da un anno a questa parte stia facendo propria questa filosofia, purtroppo, però, senza il risultato "rosa e fiori" sperato. È passato più di un anno (3.8.2017), infatti, da quando la Asl aveva indetto una procedura di gara telematica, attraverso la piattaforma Empulia, riservata alle organizzazioni di volontariato per l'affidamento del servizio di emergenza sanitaria "118", della durata di un anno, con eventuale rinnovo di un altro anno.

Dopo un lungo, anzi lunghissimo periodo di "limbo", in tutta la Bat ad agosto sono state aggiudicate definitivamente le postazioni e gli aggiudicatari del bando avrebbero dovuto iniziare oggi, 1 ottobre. Di fatto, però, il subentro delle nuove associazioni è slittato ancora una volta nel silenzio dei vertici che forse speravano che la manovra del rinvio passasse inosservata. Ancora. Ancora una volta, sì, perché l'assegnazione della gara d'appalto non ha fermato il circolo "vizioso" delle proroghe, come un serpente che si mangia la coda.

Quelle delle proroghe tuttavia è una storia lunga, che parte da molto lontano, da ancor prima che si arrivasse alla nuova gara d'appalto. Il 10 agosto, finalmente, l'aggiudicazione definitiva delle nuove postazioni. Ma il calvario non è ancora finito perché, dopo la proroga del mese scorso, le nuove associazioni non inizieranno nemmeno oggi. L'incertezza regna sovrana e il motivo del rinvio resta un mistero. Non è assurdo immaginare, a questo punto, che la prossima meta di questo viaggio sia l'ennesima proroga. Non resta che chiedersi cosa si celi dietro questa assurda manovra per la quale la Asl dovrebbe fornire almeno una spiegazione.
  • Asl Bat
Altri contenuti a tema
Sanità, da Trani parte la petizione dei diabetici in vista delle nuove misure regionali Sanità, da Trani parte la petizione dei diabetici in vista delle nuove misure regionali Al direttore generale richiesto un maggior numero di centri specializzati nella Bat
Collaborare in medicina territoriale, oggi nuovo convegno a Palazzo San Giorgio Collaborare in medicina territoriale, oggi nuovo convegno a Palazzo San Giorgio Focus sulla spesa farmaceutica e i risultati raggiunti nella Bat
Sanità in sicurezza, oggi e domani convegno a Palazzo San Giorgio Sanità in sicurezza, oggi e domani convegno a Palazzo San Giorgio Verranno presentati i dati del lavoro svolto dalla Asl Bat
1 Pta di Trani, tutte le attività realizzate finora e quelle in corso d'opera Pta di Trani, tutte le attività realizzate finora e quelle in corso d'opera Delle Donne: «Sforzo di chiarezza e trasparenza che facciamo a beneficio dei cittadini»
1 «Il protocollo è rispettato e applicato»: la risposta di Delle Donne al sindaco Bottaro «Il protocollo è rispettato e applicato»: la risposta di Delle Donne al sindaco Bottaro E aggiunge: «È allo studio un'ipotesi di implementazione di organico e di ambulanze»
3 Delle Donne risponde a TraniViva.it: «Affermazioni inveritiere e ingiuste» Delle Donne risponde a TraniViva.it: «Affermazioni inveritiere e ingiuste» Il direttore generale della Asl Bat contesta un articolo apparso sulla nostra testata
Incidente sulla Trani-Andria, donati gli organi della vittima Michele Mastrapasqua Incidente sulla Trani-Andria, donati gli organi della vittima Michele Mastrapasqua Delle Donne (Asl Bt): «Il più grande atto d'amore che i familiari potessero compiere»
Ospedale, pioggia nei corridoi: il dirigente Delle Donne si scusa con l'utenza Ospedale, pioggia nei corridoi: il dirigente Delle Donne si scusa con l'utenza Ma specifica: «Non si può continuare a denigrare il lavoro che stiamo facendo su Trani»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.