Madonna di Fatima, visita al carcere di Trani
Madonna di Fatima, visita al carcere di Trani
Solidarietà

Carcere di Trani, visita speciale dalla Madonna di Fatima

Parroco e collaboratori parrocchiali a confronto con i detenuti

I detenuti sono tutti raggruppati e hanno negli occhi la gioia della speranza, della novità, della svolta di vita che può sempre esserci grazie alla Fede e alla devozione che dimostrano. Quel giorno più che mai: sabato scorso. E' il 21 ottobre. Una data che resterà a lungo impressa nei cuori di molti di loro. Anche nel Vangelo si legge: "Ero carcerato e mi avete visitato" quando Gesù paragona se stesso ad un qualsiasi uomo della terra bisognoso di amore, cura, di una svolta nella vita, proprio come i detenuti, visitati, per l'occasione, dal parroco della Madonna di Fatima e da un gruppo di parrocchiani e collaboratori del padre rogazionista. Un incontro avvenuto nel carcere maschile, alla presenza della direttrice Angela Anna Bruna Piarulli e del comandante Vincenzo Paccione.

La statua della Madonna di Fatima è lì a testimoniare che l'occasione è propizia per ricordare attraverso la preghiera e la riflessione, anche in questa circostanza particolare, il Centenario delle Apparizioni di Fatima, che formalmente si è concluso il 13 ottobre scorso, ma potrebbe riservare ancora qualche sorpresa ed una solenne chiusura con i fedeli nelle prossime settimane. Intanto è arrivato questo nuovo appuntamento. Il parroco padre Carlo ha donato ai carcerati coroncine dei Rosari e statuine della Madonna; doni graditi, accettati a mani e cuori aperti. Perché oltre alla preghiera e alla riflessione, non sono mancati dialoghi e intimi pensieri sulla propria vita, sul proprio cammino, sulla consapevolezza di aver sbagliato e di essere pronti a riparare e ricominciare in una quotidianità fatta di normalità, di lavoro, di famiglia.

C'è chi racconta le proprie "croci": un detenuto parla della propria consorte da poco deceduta per un ictus e chiede la celebrazione di una messa per lei. Momenti toccanti, di vita vera, vita vissuta tra dolore e redenzione, tra cadute e risalite, tra ricerca di punti di riferimento, isole di salvezza: ed una di queste, potrebbe essere proprio l'incontro con padre Carlo ed i parrocchiani della Madonna di Fatima, uniti ancora una volta e dediti al Prossimo, nel nome delle Apparizioni, a loro volta portatrici di salvezza, attraverso i messaggi rilasciati dalla Vergine Maria ai tre Pastorelli, quindi all'umanità tutta. Domani, sabato 28, un'analoga visita si terrà presso il Carcere femminile.
Madonna di Fatima, visita al carcere di TraniMadonna di Fatima, visita al carcere di TraniMadonna di Fatima, visita al carcere di TraniMadonna di Fatima, visita al carcere di TraniMadonna di Fatima, visita al carcere di Trani
  • Carcere di Trani
  • Santuario di Fatima
Altri contenuti a tema
Il presepe della Madonna di Fatima lancia un messaggio di Pace Il presepe della Madonna di Fatima lancia un messaggio di Pace Parole e simboli uniti alla Natività
Hortensia, giovedì la presentazione del progetto nella casa di reclusione femminile Hortensia, giovedì la presentazione del progetto nella casa di reclusione femminile A cura del centro antiviolenza Save e su richiesta della garante dei diritti dei detenuti di Trani, è destinato alle detenute e al personale interno per affrontare le dinamiche della violenza
Gemme di vita alla Casa Circondariale di Trani Gemme di vita alla Casa Circondariale di Trani Il progetto didattico reso possibile grazie all'IISS Sergio Cosmai
Mastrulli: "59 Suicidi in carcere del 1 gennaio. Se non è questa emergenza, allora cos'è?" Mastrulli: "59 Suicidi in carcere del 1 gennaio. Se non è questa emergenza, allora cos'è?" In un comunicato stampa l'analisi di un fenomeno per il quale bisognerebbe intervenire al più presto
Al Santuario Madonna di Fatima messa domenicale alle 21 Al Santuario Madonna di Fatima messa domenicale alle 21 La novità proposta in occasione dell'estate
“Behind bars. Rock oltre le sbarre”, oggi nella Casa circondariale di Trani  “Behind bars. Rock oltre le sbarre”, oggi nella Casa circondariale di Trani  L'evento fa parte di una serie di quattro incontri
Sarà dedicato a Nicole Selvaggio il "Parco giochi del sorriso" Sarà dedicato a Nicole Selvaggio il "Parco giochi del sorriso" Il ricordo della giovane tranese nel Santuario della Madonna di Fatima
Presunte condotte illecite nel carcere di Trani, sospesi due agenti della Polizia Penitenziaria Presunte condotte illecite nel carcere di Trani, sospesi due agenti della Polizia Penitenziaria Favorivano detenuti in cambio di denaro
© 2001-2023 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.