Cava dei veleni
Cava dei veleni
Territorio

Cava dei veleni, il M5S: «Abbassiamo la guardia o investiamo sulla salute?»

I consiglieri Papagni e Di Lernia temono che la questione cada nel dimenticatoio

L'attenzione sulla "cava dei veleni" è ancora molto alta, soprattutto dopo le ultime dichiarazioni del sindaco Bottaro. Il Movimento 5 Stelle di Trani tramite i propri consiglieri comunali Antonella Papagni e Luisa Di Lernia ha ribadito in una lettera firmata anche dal deputato Giuseppe D'Ambrosio, rivolta ai vertici di Arpa Puglia, la necessità di accedere ai dati sulla cava. «Non si può abbassare la guardia sul tema - hanno commentato i consiglieri comunali del M5S Trani - siamo preoccupati per la salute dei cittadini. Ma ciò che ci allarma particolarmente è l'inerzia da parte di Arpa Puglia in merito. Il loro intervento è fondamentale e non più rinviabile».

Le consigliere fanno riferimento all'impegno di ricevere gli esiti dello studio sulle esalazioni in tempi brevi, ma i dati non sono ancora disponibili. «Gli incendi sono stati spenti, è vero, ma cosa ne sappiamo oggi più di allora? Il pericolo diossina svanisce con lo spegnimento dei fuochi: ma quali altri rischi si annidano nella cava incriminata?» aggiungono Papagni e Di Lernia (M5S). «Si parla di 25.000 metri cubi di rifiuti conferiti in tutta allegria in maniera folle. Un'infinità di immondizia che nel corso degli anni ha arricchito pochi, messo a tacere alcuni e aumentato i rischi per la salute di tutti. Si parla di almeno 37 altre cave dismesse, 37 altre possibili discariche».

Gli attivisti di Trani non vogliono far passare inosservato il tema. Oltre alla richiesta di informazioni ad Arpa, sul modello di quanto era avvenuto con la discarica di Trani, oltre al sollecito per la divulgazione degli esiti sulle immissioni in aria, gli attivisti pentastellati annunciano altre iniziative. Troppi rischi, per il M5S di Trani, soprattutto per una popolazione reduce dal dramma della discarica Amiu. La discarica, quella ufficiale, quella sottoposta a procedure di manutenzione e controllo, è stata sequestrata perché a quanto pare inquinava. Figuriamoci con una discarica abusiva.

«Non ci fermeremo - concludono le consigliere comunali M5S Antonella Papagni e Luisa Di Lernia - non finisce qui. Dobbiamo ancora fare luce su quanto è successo in passato. Cosa è stato conferito in tutti questi anni? È possibile conoscere la natura dei rifiuti? Si è parlato addirittura di carcasse di auto. E se ci fossero anche metalli pesanti? A giudicare dalla leggerezza con cui hanno riempito la cava, è tutt'altro che escluso. Il sindaco Bottaro ha tenuto per sé la delega all'ambiente: si faccia carico della questione, dall'analisi dei rifiuti tombati nella cava dei veleni al recupero di un rapporto più puntuale con Arpa. Trentasette cave dismesse sono un'enormità: non è il caso di aspettare altri incendi».
Carico il lettore video...
  • Ambiente
  • Movimento 5 stelle
  • Arpa Puglia
  • Amedeo Bottaro
  • Antonella Papagni
  • Cava dei veleni
Altri contenuti a tema
6 Differenziata, Bottaro bis, bollettino covid: tornano le pagelle Differenziata, Bottaro bis, bollettino covid: tornano le pagelle Voti, commenti e consigli sui temi della settimana
3 Raccolta differenziata, Bottaro: «Cambiamento cruciale per il futuro della comunità» Raccolta differenziata, Bottaro: «Cambiamento cruciale per il futuro della comunità» Il sindaco di Trani a pochi giorni dall’avvio del nuovo sistema di raccolta
1 Trani, 37 nuovi casi da settembre: 26 gli attuali, di cui 10 in via di negativizzazione Trani, 37 nuovi casi da settembre: 26 gli attuali, di cui 10 in via di negativizzazione Bottaro: "Numeri contenuti, ma mai abbassare la guardia. Da domani controlli a tappeto”.
2 Capitale della cultura 2022, Bottaro presenta Trani: «Città dalla vocazione interculturale» Capitale della cultura 2022, Bottaro presenta Trani: «Città dalla vocazione interculturale» Il primo cittadino a Lucca: «Il Covid ci sta insegnando a lavorare per la cultura in modo più efficace»
Trani, "Continuiamo a...tenere botta" Trani, "Continuiamo a...tenere botta" Proclamazione ufficiale per Amedeo Bottaro, che si commuove ringraziando la città
Filiberto Palumbo: «Dai banchi dell'opposizione esprimo i miei rallegramenti e auguri di buon lavoro ad Amedeo Bottaro» Filiberto Palumbo: «Dai banchi dell'opposizione esprimo i miei rallegramenti e auguri di buon lavoro ad Amedeo Bottaro» «Nei momenti in cui sarà chiamato a operare scelte difficili, avrà a sua disposizione l'esperienza del passato»
4 Amedeo Bottaro è di nuovo sindaco di Trani con oltre 20mila preferenze Amedeo Bottaro è di nuovo sindaco di Trani con oltre 20mila preferenze Secondo mandato per il 49enne avvocato che vince al primo turno
Elezioni amministrative, Bottaro in testa nelle sezioni finora scrutinate Elezioni amministrative, Bottaro in testa nelle sezioni finora scrutinate Netto vantaggio del sindaco uscente sugli altri candidati
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.