Beppe Corrado
Beppe Corrado
Territorio

Fondi regionali per ampliare l'isola ecologica, Corrado: «Un'occasione da non perdere»

Intervento del consigliere comunale di Area Popolare

«È di poche ore fa la notizia che il Dipartimento Rifiuti e Bonifiche della Regione Puglia ha stanziato fondi per l'ampliamento o realizzazione di Isole Ecologiche e per la costruzione di piccoli impianti di compostaggio». A darne notizia è il consigliere comunale di Area Popolare Beppe Corrado. «Tali fondi sono a disposizione dei Comuni - scrive Corrado -. Il Programma Operativo Regione Puglia 2014-2020,prevede l'azione 6.1 ossia " Interventi per l'ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani" che come obbiettivo ha quello di favorire la riduzione della produzione dei rifiuti e incentivare i migliori modelli e strumenti per aumentare le percentuali di raccolta differenziata attraverso la riorganizzazione del servizio di raccolta in modo da ridurre drasticamente le quantità di scarti da avviare allo smaltimento in discarica;tra le attività che si intendono realizzare con la su detta azione rientrano interventi mirati alla realizzazione dei migliori sistemi di raccolta differenziata e di un'adeguata rete di centri di raccolta,nello specifico la realizzazione/implementazione di centri di raccolta comunale o intercomunale di rifiuti urbani ed assimilati agli urbani differenziati».

«Visto la situazione della nostra isola ecologica - insiste Corrado - Trani non può perdere questa occasione; la Regione Puglia finanzia progetti per le Isole ecologiche fino a 300.000 euro e per gli impianti di compostaggio definiti " impianti di Comunità" fino a 230.000 euro. Stiamo parlando di piccoli impianti a servizio dei cittadini tranesi. Queste sono misure che andrebbero a migliorare il servizio di raccolta dei rifiuti soprattutto in attesa della partenza della raccolta differenziata "Porta a Porta" questi impianti sarebbero funzionali al miglioramento dell'intero servizio. L'Amministrazione potrebbe scegliere di finanziare l'adeguamento dell'attuale isola sita in Via Finanzieri o meglio ancora riuscire a programmare una nuova isola ecologica operazione che consentirebbe sicuramente di migliorare il servizio reso ai cittadini. Al centro comunale di raccolta per rifiuti differenziati i cittadini potranno conferire i rifiuti ingombranti o quelli per cui non sarà precisa la raccolta porta a porta nel prossimo futuro; mentre nell'impianto di compostaggio si potrà conferire la frazione organica; entrambi gli impianti dopo il finanziamento potranno essere ceduti in utilizzo ad AMIU spa. Oltre mezzo milione di euro disponibili per Trani, con due avvisi in scadenza il prossimo 27 novembre, e con cui si auspica che l'Amministrazione Comunale possa dare la misura della sua attenzione verso la problematica ambientale ed avviare quel cambio di rotta tanto auspicato».
  • Beppe Corrado
  • Amiu Trani
Altri contenuti a tema
2 L'Amiu ha un nuovo addetto alla comunicazione: il barlettano Giuseppe Spadaro L'Amiu ha un nuovo addetto alla comunicazione: il barlettano Giuseppe Spadaro Trani a Capo contesta: «Dell'avviso pubblico nessuno sapeva nulla»
1 Assunzioni Amiu, il gip si astiene dalla decisione sull’opposizione alla richiesta di archiviazione Assunzioni Amiu, il gip si astiene dalla decisione sull’opposizione alla richiesta di archiviazione Nuova udienza fissata per il 19 febbraio
Gaetano Nacci è il nuovo amministratore unico di Amiu Gaetano Nacci è il nuovo amministratore unico di Amiu Ad annunciarlo è il sindaco sulla sua pagina Facebook. Domani la presentazione alla città
Assunzioni e fondo post gestione Amiu, Trani a Capo contro l'archiviazione delle indagini Assunzioni e fondo post gestione Amiu, Trani a Capo contro l'archiviazione delle indagini Nei prossimi giorni attesa la decisione del Gip Raffaele Morelli
Amiu, online l'avviso pubblico per la nomina del nuovo amministratore unico Amiu, online l'avviso pubblico per la nomina del nuovo amministratore unico È record: bando fulmineo e firme mancanti
1 Amiu, dopo le dimissioni di Guadagnuolo si aprono scenari "foschi" Amiu, dopo le dimissioni di Guadagnuolo si aprono scenari "foschi" Rossi e Bartucci (Comitato Bene Comune): «Chiadiamo che la cittadinanza sia resa partecipe»
2 Amiu, ecco le probabili cause delle dimissioni di Guadagnuolo Amiu, ecco le probabili cause delle dimissioni di Guadagnuolo Quel grigio burocrate alla ribalta grazie alle peripezie della politica
Amiu, si dimette l'amministratore unico Guadagnuolo Amiu, si dimette l'amministratore unico Guadagnuolo Ancora sconosciute le motivazioni ufficiali alla base della scelta
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.