L'Ultima Scena
L'Ultima Scena
Eventi e cultura

"L'Ultima scena", i ragazzi del "De Sanctis" rappresentano il genio di Leonardo

Appuntamento questa sera al teatro comunale di Corato

"L'Ultima Scena" è una serata dedicata al genio di Leonardo da Vinci con due momenti: una conferenza-spettacolo, prima, e un monologo d'autore poi, con la partecipazione straordinaria di Flavio Albanese e la messa in scena del suo "Il Codice del Volo". Appuntamento questa sera, dalle 19 (sipario 19.30), al Teatro Comunale di Corato; ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili.

Ad aprire la serata saranno gli studenti della quarta C (sezione Scienze umane) del liceo "De Sanctis" di Trani, che proporranno una scherzosa conferenza-spettacolo sulle multiformi facce del genio di Leonardo. L'inedito prologo è un progetto drammaturgico curato da Marinella Anaclerio, che coinvolge i liceali tranesi sotto la direzione dello stesso drammaturgo, attore e regista Flavio Albanese, mentre i costumi sono a cura di Luigi Spezzacatene.

Si tratta di un'iniziativa promossa dal "De Sanctis" nell'ambito di un progetto di alternanza scuola lavoro – "Teatro & Impresa" – ideato dalla docente tutor Rossella Piccarreta a cura della Compagnia del Sole e della società di comunicazione e marketing "Spore".

Seguirà la messinscena del monologo "Il Codice del Volo", scritto diretto e interpretato da Flavio Albanese, in collaborazione con Marinella Anaclerio e sempre a cura della Compagnia del Sole: il disegno delle luci è firmato da Valerio Varresi, assistente alla regia Vincenzo Lescico.

Albanese racconta la vita, le peripezie, i miracoli e i segreti del più grande genio dell'umanità, la sua personalità, ma soprattutto la sua voglia di conoscere e insegnare. Perché Leonardo voleva volare? Lo spiega Zoroastro, il suo allievo, il suo giovane di bottega, ovvero l'assistente e suo amico fedele Tommaso Masini. È proprio lui che ha sperimentato una delle più ardite invenzioni del Maestro: la "macchina per volare".

Gli spettatori conosceranno così la storia, l'umanità e ancora il modo di pensare di un genio poliedrico e originalissimo che è il simbolo indiscusso del Rinascimento. Protagonista assoluta la curiosità, l'inquieta tensione dell'uomo verso la scoperta, l'incredibile capacità umana di arrivare oltre i limiti che la natura sembra imporci.

«Leonardo – commenta Flavio Albanese – mi ha insegnato a non aver paura di volare. Tutto è sempre sotto i nostri occhi, domande e risposte. È il pensiero che genera la materia, non la materia che genera il pensiero».
  • Liceo De Sanctis
Altri contenuti a tema
Eppur si muove: il progetto che fa del recupero una chiave vincente Eppur si muove: il progetto che fa del recupero una chiave vincente Avviati dal liceo De Sanctis tre percorsi di alternanza scuola-lavoro
Storia, paesaggio e nuove tecnologie: al Polo Museale una giornata di studio Storia, paesaggio e nuove tecnologie: al Polo Museale una giornata di studio Verrà presentata l'app "CastleTrAPP" creata dagli studenti del De Sanctis
Al Liceo De Sanctis l'autista del giudice Falcone, Giuseppe Costanza Al Liceo De Sanctis l'autista del giudice Falcone, Giuseppe Costanza L'unico superstite della strage di Capaci a "tu per tu" con gli studenti
Libriamoci a scuola, il liceo De Sanctis accoglie l'invito del sindaco Libriamoci a scuola, il liceo De Sanctis accoglie l'invito del sindaco Sabato letture sulle legalità a Palazzo di Città
Domenica al Museo? Al Castello svevo anche gli studenti del De Sanctis Domenica al Museo? Al Castello svevo anche gli studenti del De Sanctis Per grandi e piccini tante attività ludico-didattiche
"Eppur si muove": al liceo De Sanctis al via il progetto finanziato dal MiBact "Eppur si muove": al liceo De Sanctis al via il progetto finanziato dal MiBact Gli studenti a "tu per tu" con notevoli volti del mondo scientifico
1 Anche la fisica è bellezza: al liceo De Sanctis Marco Drago Anche la fisica è bellezza: al liceo De Sanctis Marco Drago Il ricercatore di Hannover il 21 e 23 settembre a Trani
7 Liceo De Sanctis, Lorena Canaletti riceve il "Premio Mauro De Benedictis" Liceo De Sanctis, Lorena Canaletti riceve il "Premio Mauro De Benedictis" La studentessa premiata per il suo eccellente percorso formativo
© 2001-2017 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.