Mercato settimanale
Mercato settimanale
Vita di città

Merce contraffatta, Unimpresa: «Multare gli acquirenti»

L'associazione di categoria loda i sequestri di questi giorni, ma incalza

La festa patronale è ormai alle spalle e, con lei, è andata via anche parte del cosiddetto "problema ambulanti". Tolti gli allarmismi, tra le giuste segnalazioni quelle riguardanti la vendita di merce contraffatta, che hanno portato a dei sequestri da parte delle Forze dell'Ordine, anche se ancora non ben quantificati, o quantomeno ufficializzati. Sull'argomento, è Unimpresa Bat ad intervenire e lo fa attraverso la voce del suo Presidente Savino Montaruli il quale ha dettaffermato: «I sequestri e le brillanti operazioni delle Forze dell'Ordine per contrastare la vendita di merce contraffatta meritano il nostro plauso, tali azioni vanno esattamente nella direzione da tutti noi auspicata e più volte sollecitata, al fine non solo di evitare di alimentare forme di vendite fortemente concorrenziali ma anche per contrastare l'altro fenomeno interconnesso, cioè l'occupazione abusiva di suolo pubblico da parte di questi soggetti, quindi un danno che ha anche risvolti legati alla sicurezza nelle fiere, feste e mercati in quanto quelle occupazioni trasformano la sistemazione logistica delle aree dei vendita, le stravolgono e le rendono quindi non più idonee al loro uso poiché spesso queste occupazioni abusive ostruiscono i passi carrabili e finanche il passaggio dei mezzi di soccorso in caso di interventi sanitari o di emergenza».

«Tra l'altro, queste occupazioni - continua Montaruli - sono quelle che forniscono un grosso alibi ad Amministratori Pubblici che ne prendono spunto per trasferire i mercati nelle estreme periferie delle città quindi nelle campagne dove gli abusivi hanno tanto inutile spazio a disposizione da poter fare ciò che vogliono, praticamente indisturbati e lontano dagli occhi degli osservatori. Al di là di queste semplici osservazioni sarebbe altresì opportuno intervenire a monte del problema quindi nei luoghi di produzione, che spesso non sono neanche tanto lontani da noi e poi giungere a dissuadere gli acquirenti applicando la vigente normativa quindi le sanzioni, che sono salatissime ed arrivano anche fino a 7 mila euro, agli acquirenti che acquistano cose che, per la loro qualità o per la condizione di chi le offre o per l'entità del prezzo, inducano a ritenere che siano state violate le norme in materia di origine e provenienza dei prodotti ed in materia di proprietà industriale».

«Il problema - conclude - quindi è enorme ed intervenire in modo discontinuo e sporadico, con il solo sequestro e la confisca della merce, può essere riduttivo e quindi addirittura inutile visto che il fenomeno è in progressivo, preoccupante, aumento e non riguarda solo le scarpe, gli occhiali o i cappelli ma ben altro di molto più pericoloso».
  • Festa Patronale
  • Unimpresa
  • Sequestro
Altri contenuti a tema
Unimpresa, al Comune di Trani un incontro su sviluppo economico e futuro della città Unimpresa, al Comune di Trani un incontro su sviluppo economico e futuro della città Montaruli: “«L'ssessore Nenna disponibile e aperta all’accoglienza, dopo due anni di vuoto nei rapporti istituzionali»
Festa patronale, il racconto della processione con le Sacre Reliquie Festa patronale, il racconto della processione con le Sacre Reliquie Quest'anno la consegna delle chiavi della città in occasione del bicentenario del mezzo busto argenteo
Festa patronale dedicata a San Nicola il pellegrino: una tradizione che si rinnova Festa patronale dedicata a San Nicola il pellegrino: una tradizione che si rinnova L'Immagine dal porto alla "macchina", la benedizione e spettacolo pirotecnico in un ricco reportage fotografico
Sancto Nichola Peregrino, alla rievocazione storica anche i ragazzi dell'associazione Con.Te.Sto. Sancto Nichola Peregrino, alla rievocazione storica anche i ragazzi dell'associazione Con.Te.Sto. Raffaella Caifasso: «Quello che è accaduto ieri sera ci ripaga dei sacrifici che ogni giorno facciamo»
"Nicola, il Pellegrino": al via il contest fotografico dedicato alla festa patronale di Trani "Nicola, il Pellegrino": al via il contest fotografico dedicato alla festa patronale di Trani Le foto potranno essere inviate entro il 6 agosto. Ecco come partecipare
1 Festa di San Nicola, oggi l'imbarco del Santo Patrono e spettacolo luminario Festa di San Nicola, oggi l'imbarco del Santo Patrono e spettacolo luminario Il programma di sabato 3 agosto
Festa patronale a Trani, tutti i provvedimenti di viabilità Festa patronale a Trani, tutti i provvedimenti di viabilità Numerosi divieti di fermata e transito e chiusura al traffico
Duc: corso di inglese per 30 persone, Unimpresa: «Primo pasticcio» Duc: corso di inglese per 30 persone, Unimpresa: «Primo pasticcio» «Si fermi tutto e si organizzi un secondo metodo di trasparenza»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.