Ambulanza 118 Oer Trani
Ambulanza 118 Oer Trani
Sanità

Nuova postazione 118 di Trani, Anpas e Misericordie scrivono all’Asl Bt: «Basta con bandi al ribasso per servizi salvavita»

Le due federazioni pugliesi di volontariato contestano i criteri scelti dall'Azienda Sanitaria

Elezioni Amministrative 2020
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
Elezioni Regionali 2020
«Chiediamo con forza lo stop a bandi in cui l'aggiudicazione sia subordinata al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa in servizi di emergenza urgenza e soprattutto salvavita». Sono i due presidenti delle federazioni pugliesi di Anpas e Misericordie, rispettivamente Domenico Galizia e Gianfranco Gilardi, a scrivere, con una nota formale, alla direzione dell'Azienda Sanitaria Locale della BAT dopo la scadenza avvenuta ieri di una procedura telematica negoziata per l'attivazione di una seconda postazione "Victor" (cioè con solo autista e soccorritore) del 118 da ubicare nel PTA di Trani nel periodo compreso tra il 15 luglio ed il 15 ottobre 2019. Le principali organizzazioni di volontariato, che supportano la ASL BT nella gestione del servizio di soccorso e trasporto infermi e feriti già in convenzione con l'Azienda Sanitaria, contestano una procedura ancora utilizzata e che sarebbe già da tempo superata anche dal nuovo codice del terzo settore.

«Vogliamo ricordare a noi ed a tutti – spiegano da Anpas e Misericordie – che nel nuovo codice del terzo settore questi servizi devono prevedere esclusivamente il rimborso di tutte le spese effettivamente sostenute e documentate. Dunque non può esserci un ribasso delle stesse spese che saranno effettivamente sostenute ancor di più per un servizio come questo che diventa spesso salvavita». Le organizzazioni di volontariato chiedono dunque all'ASL BT di ritirare in autotutela questa procedura e non indirne altre simili perché, dicono, «indiscutibilmente illegittime e violative delle specifiche disposizioni di legge in materia» e di riprendere quel confronto costruttivo che in passato ha prodotto importanti risultati in termini di efficienza e correttezza gestionale.

In più Anpas e Misericordie hanno ricordato già in diverse occasioni come la gestione di una postazione del 118 sia, per le associazioni di volontariato, un importantissimo banco di prova al servizio della comunità «con azioni costanti di implementazione tecnologica e di formazione degli operatori – spiegano Gilardi e Galizia – tali da andare ben oltre la stipula di convenzioni con le aziende sanitarie locali. In più non capiamo la necessità di procedere a bandi in cui vi sono convenzioni che durino tre mesi, successivamente rinnovabili, mentre sarebbe più opportuno ripensare a periodi più lunghi tali da dare la possibilità alle organizzazioni di volontariato di organizzarsi nel miglior modo possibile con investimenti importanti su mezzi e logistica».
  • 118
Altri contenuti a tema
Via Umberto, litigio tra due residenti degenera in una rissa Via Umberto, litigio tra due residenti degenera in una rissa Sul posto 118, Polizia di Stato e Carabinieri
1 Minaccia di lanciarsi dal balcone della sua abitazione, tensione in via Giovanni Bovio Minaccia di lanciarsi dal balcone della sua abitazione, tensione in via Giovanni Bovio Sul posto Polizia di Stato, 118 e Vigili del fuoco
Riportato in vita dopo un malore alla guida: tragedia sfiorata in via Superga Riportato in vita dopo un malore alla guida: tragedia sfiorata in via Superga Sul posto polizia locale, Oer e 118
Uomo avverte malore per strada, paura in corso Vittorio Emanuele Uomo avverte malore per strada, paura in corso Vittorio Emanuele Sul posto Polizia locale e 118
Asl Ba, la confederazione sindacale Usppi sospende il sit-in proclamato per il 118 Asl Ba, la confederazione sindacale Usppi sospende il sit-in proclamato per il 118 Si chiede l'internalizzazione di tutti gli operatori, stanchi di essere trattati come "schiavi"
Perde il controllo dell'auto sulla Trani-Andria, ferito il conducente Perde il controllo dell'auto sulla Trani-Andria, ferito il conducente Sul posto 118 e Carabinieri
Mal d'auto su un bus di linea, passeggera chiede di poter arrivare a Trani a bordo di un'ambulanza Mal d'auto su un bus di linea, passeggera chiede di poter arrivare a Trani a bordo di un'ambulanza Il singolare episodio questa mattina a Bari
«Presidente Emiliano, per il 2020 dia ai soccorritori la dignità che meritano» «Presidente Emiliano, per il 2020 dia ai soccorritori la dignità che meritano» La lettera in redazione della moglie di un autista del 118
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.