IMG WA
IMG WA
Eventi e cultura

Pochi a Tombola? Tra Monopoli, Risiko e novità come i "Coloni di Catan" è salva la tradizione di giocare insieme

Anche nel week end di Capodanno ci si organizza per divertirsi in pochi o a distanza

La tombola, il mercante in fiera, il gruzzolo a fare sette e mezzo con la matta... poco gusto quando si dev'essere massimo in sei, spesso anche solo in due in queste strane feste natalizie. E allora si rispolverano i giochi di società che prevedono da due a sei giocatori, quei giochi dove la sorte partecipa comunque col tiro di dadi e non con l' estrazione dei numeri da un sacchetto, ma con i quali, aggiungendo la strategia e l'ambizione a arrivare primi, ci si finisce per divertire molto.

In principio era il Monopoli, ci sarebbe da dire, e a dire il vero c'è ancora e insieme a classici come il "lessicoso" Scarabeo, il battagliero Risiko e l'indagativo Cluedo sono riapparsi numerosi sulle tavole insieme al panettone e ai dolcino che si spizzicano a natale. Abbiamo notizie di tornei agguerritissimi di Trivial Pursuit arricchiti di edizioni aggiornate che avvengono anche a squadre su piattaforme zoom con parenti e amici.

.Ma va sempre più prendendo piede anche da noi un mondo nuovo che in Europa conosce fiere annuali, premi prestigiosi e appassionati giocatori con tanto di tornei internazionali, mentre in Italia è conosciuto soprattutto dalla Toscana in su, grazie alla fiera coloratissima "Lucca Comics and Games": quello dei "border games", i giochi da tavola, molti dei quali sono già considerati nuovi classici con nomi sconosciuti ai più ma dall'attrattiva assicurata.

I nomi vanno dall'esotico, allo storico, al fantasy: I coloni di Catan, Dixit, Ticket to ride, Seven Wonders, Carcassonne, Stone Age, Cytadels. Un mondo di giochi dalle componenti bellissime e che non si affidano solo ai dadi ma a vere proprie tattiche strategiche ben equilibrate tra il divertimento e meningi da spremere.

E' certamente pesante non stare insieme, specie durante le feste natalizie, ma giocare da sempre è aggregazione, a ogni età, tanto che a Natale lo facciamo più o meno tutti. Ci si industria allora, e la voglia di stare insieme non conosce ostacoli se si vuole. Giocare - anche da grandi - è una maniera bellissima di condividersi, consente interattività e divertimento lontani dai cellulari e gare virtuali davanti alla tv. Magari la mancata tombola ci insegnerà un gusto nuovo di passare il tempo in compagnia, anche quando è contingentata nel numero da limitazioni pandemiche.
dueldixitcitadel
  • Natale
Altri contenuti a tema
Il presepe "della follia d'amore" donato alla città di Trani Il presepe "della follia d'amore" donato alla città di Trani Il regalo di Natale di Fondazione Seca e Opera don Uva Universo Salute
Minestra Verde: piatto semplice di tradizione per Santo Stefano Minestra Verde: piatto semplice di tradizione per Santo Stefano Piatto "verde" per un giorno "rosso"
Ricongiungimenti familiari negati, gli pisicologi: «Isolamento utile, guardia alta però per la salute mentale» Ricongiungimenti familiari negati, gli pisicologi: «Isolamento utile, guardia alta però per la salute mentale» «Bisogna evitare che il mondo esterno venga visto solo ed esclusivamente come una minaccia»
Trani dall'alto come non l'avete mai vista! Trani dall'alto come non l'avete mai vista! Immagini mozzafiato della città e riprese col drone a cura di Trani 2.0
Natale, Cottura Media dona pasti caldi alla Caritas cittadina Natale, Cottura Media dona pasti caldi alla Caritas cittadina Si rinnova l'impegno del ristorante verso coloro che vivono soli o in povertà
Il triste Natale di Felice Casale: «Un papà ha diritto di sapere com'è morto suo figlio» Il triste Natale di Felice Casale: «Un papà ha diritto di sapere com'è morto suo figlio» Lo sfogo del padre del giovane chef scomparso nel 2017
Natale 2020, le celebrazioni nella Cattedrale di Trani Natale 2020, le celebrazioni nella Cattedrale di Trani Stasera la vigilia trasmessa in diretta televisiva
1 In attesa del lockdown, quel che resta dell'ultimo fine settimana in 'giallo' In attesa del lockdown, quel che resta dell'ultimo fine settimana in 'giallo' Moltissime le presenze nel centro cittadino, per compere e passeggiate fra file di auto
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.