Raffaele Fitto
Raffaele Fitto
Cronaca

"Sistema Trani", dall'ordinanza del Gip spunta il nome di Fitto

Non risulta indagato ma ebbe un ruolo fondamentale nelle amministrative tranesi

Le dichiarazioni rese dal consigliere comunale Giuseppe Corrado nel corso delle indagini sfociate negli arresti di stamattina per il presunto sistema illecito che avrebbe imperato in città hanno portano l'inchiesta a scrivere i dietro le quinte della politica tranese, col ruolo di garante che avrebbe avuto l'onorevole del Pdl Raffaele Fitto, che, è bene sottolineare, è assolutamente estraneo a qualsiasi illecito contestato dal pubblico ministero Michele Ruggiero.

Interrogato lo scorso settembre dal pm, Corrado ha dichiarato: «Al momento delle primarie per la scelta del sindaco ho votato e fatto votare Riserbato, facendo campagna elettorale per lui. Dopo la sua vittoria alle primarie accadeva che Giuseppe Di Marzio del Pdl, da vecchio democristiano da prima Repubblica qual è, minacciava di candidarsi per un'area centrista che conglobava all'epoca Udc, Democrazia Cristiana di Triminì e varie liste civiche. A quel punto interveniva l'on. Fitto ed il tavolo della trattativa veniva spostato su Roma, dove Riserbato, nascondendolo un po' a tutti, concludeva l'accordo con Di Marzio, garante l'on. Fitto. Di Marzio voleva un garante politico, non si fidava di Riserbato. Conclusero un accordo politico in forza del quale Di Marzio assicurava di non candidarsi, ottenendo, in caso di vittoria di Riserbato, l'incarico di vicesindaco, di assessore e di commissario del Pdl di Trani, per modo di gestire tutte le nomine, tutto l'aspetto politico. Di Marzio otteneva, dopo quell'accordo, anche la mia testa sul piano politico. Io sono stato un avversario durissimo di Di Marzio e gli ho impedito, di fatto, di diventare il candidato unico del Pdl».
  • Raffaele Fitto
  • Sistema Trani
Altri contenuti a tema
La notte bianca degli incarichi legali in Amet. E sul Sistema Trani vi dico che... La notte bianca degli incarichi legali in Amet. E sul Sistema Trani vi dico che... Mazza e panella di Giovanni Ronco
Sistema Trani, oggi la prima udienza dibattimentale Sistema Trani, oggi la prima udienza dibattimentale Diversi gli interventi delle difese dei 14 imputati. Processo aggiornato al 19 settembre
1 Sistema Trani, cade l'accusa di associazione a delinquere. Musci: «Ho vinto una grande battaglia» Sistema Trani, cade l'accusa di associazione a delinquere. Musci: «Ho vinto una grande battaglia» L'ex consigliere di centrodestra dopo i recenti sviluppi: «Grazie a chi ha creduto in me»
Sistema Trani, il Gup accoglie il rinvio a giudizio per quasi tutti gli imputati Sistema Trani, il Gup accoglie il rinvio a giudizio per quasi tutti gli imputati Prosciolta Elsa Coppola, cadono alcune ipotesi accusatorie
Sistema Trani, per la difesa di Ruggiero e De Feudis le accuse sono infondate Sistema Trani, per la difesa di Ruggiero e De Feudis le accuse sono infondate Per i 15 imputati che non hanno chiesto il rito abbreviato le arringhe si concluderanno il 21 febbraio
Sistema Trani, dopo il sequestro di beni parla il difensore di De Feudis Sistema Trani, dopo il sequestro di beni parla il difensore di De Feudis Resta la fiducia nella magistratura ma quante perplessità
"Sistema Trani", sequestrati beni per 670mila euro ad un dipendente comunale "Sistema Trani", sequestrati beni per 670mila euro ad un dipendente comunale "Invito a dedurre" anche per altri otto dipendenti comunali
1 Sistema Trani, la Procura chiede il rinvio a giudizio dei 15 imputati coinvolti Sistema Trani, la Procura chiede il rinvio a giudizio dei 15 imputati coinvolti Chiesto comunque il proscioglimento dall'accusa di truffa per Riserbato e Ruggiero
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.