Beppe Grillo - Movimento 5 stelle
Beppe Grillo - Movimento 5 stelle
Politica

"Sistema Trani": «Un altro scempio del pudore dell'etica politica»

I parlamentari pugliesi del M5S: «Un sistema che condanna la Puglia all'arretratezza»

«Di fronte a tali episodi, a uomini siffatti che si occupavano di politica, a tali leggi e costumi, quanto più, col passare degli anni, riflettevo, tanto più mi sembrava difficile dedicarmi alla politica mantenendomi onesto". Persino in quella che oggi è considerata la culla della civiltà, la Grecia, Platone era convinto che la politica, quella pulita, fossa un privilegio riservato a pochi, per altri, invece, restava un miraggio lontano. A distanza di 24 secoli si può dire che non è cambiato nulla. Stesso scenario, stessa politica corrotta, sporca, lontana dagli ideali utopici di onestà e trasparenza, a Trani difesi e protetti solo da poche figure politiche. Cos'è successo alla Perla dell'Adriatico? Come abbiamo fatto a precipitare così in basso?».

Sulla maxi inchiesta della Procura e della Digos di Trani che ha portato a sei arresti tra politici e amministratori, tra cui anche il sindaco Riserbato, sono intervenuti i deputati Giuseppe Brescia, Emanuele Scagliusi, Giuseppe L'Abbate, Diego De Lorenzis, Giuseppe D'Ambrosio, Francesco Cariello, i senatori Barbara Lezzi, Maurizio Buccarella, Daniela Donno, Lello Ciampolillo e l'europarlamentare Rosa D'Amato (M5S). La vicenda è stata bollata come "un altro scempio del pudore dell'etica politica". Un duro commento rivolto, in particolare, al primo cittadino tranese, Luigi Riserbato, vincente alle scorse amministrative con la lista "La Puglia Prima di Tutto", partito di centrodestra vicino a Forza Italia e che ha come referente politico il deputato, ex ministro ed ex governatore della Regione Raffaele Fitto, che lo ha fondato nel febbraio 2005.

«Ma d'altronde cosa può nascere da un fondatore condannato nel 2013, in primo grado, a quattro anni di carcere per peculato, corruzione ed abuso d'uffici?» Chiedono i parlamentari pentastellati. E ancora: «Ci chiediamo come sia possibile che, con una storia del genere alle spalle, Fitto sia risultato il più suffragato in Puglia alle ultime elezioni europee. L'unica certezza, purtroppo, è che finché i cittadini italiani lasceranno che i partiti detengano il potere a qualsiasi livello amministrativo, non vi sarà scampo: saremo tutti condannati a subire la corruzione ed il malaffare».

«È stato denominato 'Sistema Trani' – proseguono - l'ulteriore riprova che, da nord a sud, quando a governare sono i partiti, regna il malaffare e la cattiva gestione della cosa pubblica a danno di tutti i cittadini onesti. Dopo Mose, Tav, Expo e Mafia Capitale, ecco un altro sistema politico-mafioso che condanna la nostra terra all'arretratezza, al mancato sviluppo ed a logiche che impediscono di fare strada a chi rispetta le regole. Un sistema che ci sforziamo di combattere con l'onestà e su cui chiediamo pene più severe che questo Governo ci ha finora cassato in Parlamento. Come a Roma, anche in Puglia, siamo a disposizione di tutti coloro che vogliano denunciare il malaffare politico che sono costretti a sopportare quotidianamente. Il M5s, accanto ai cittadini, cambierà questo Paese».
  • Gigi Riserbato
  • Procura di Trani
  • Movimento 5 stelle
  • Raffaele Fitto
Altri contenuti a tema
Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani Spaccio di droga nel centro di Andria, tra gli arrestati anche un 33enne di Trani L'operazione della Polizia di Stato a seguito di numerosi servizi di pedinamento
L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio L'ex procuratore tranese Carlo Capristo nel registro degli indagati per abuso di ufficio Al centro la vicenda dell'esposto anonimo sul presunto complotto contro l'Eni recapitato alle procure di Trani e Siracusa
1 Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Chiavi della città: dalla Procura le precisazioni sul dissequestro dei beni del sindaco Il procuratore Di Maio: «Il Tribunale non ha accolto l’istanza dell’indagato»
Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Chiavi della città, Cosmo Giancaspro resta in carcere Rigettata l'istanza di revoca presentata dalla difesa. Ancora ai domiciliari gli altri quattro
Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» Truffati banche, Ruggiero (M5S): «Tria ha firmato il decreto per il rimborso. Stanziati 1,5 miliardi» «Un traguardo importante per i risparmiatori vittime dei rapporti avvelenati fra banche e politica»
2 Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Alberi pluridecennali abbattuti: difesa della pubblica incolumità o fattore estetico? Di Lernia e Branà (M5S) interrogano l'assessore di Gregorio e chiedono di accedere agli atti
Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Vito Branà consigliere comunale del M5S: in Consiglio la proclamazione Per immediata esecutività della delibera il pentastellato è già tra i banchi di Palazzo Palmieri
Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» Consulta Ambientale, Di Lernia (M5S): «È lettera morta» E aggiunge: «Vorremmo che alle promesse seguissero le azioni concrete»
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.