CARA Bari
CARA Bari
Solidarietà

Uova di Pasqua e giocattoli ai bimbi del Centro Accoglienza Richiedenti Asilo dai militari di Trani

"Per un giorno è stata restituita l'infanzia a questi bambini"

Un momento di festa per i bimbi ospitati nel C.A.R.A., che hanno ricevuto dal nono reggimento dell' Esercito italiano, in trasferta dalla Caserma di Trani nel centro accoglienza, doni e una giornata di grande gioia.

Militari in divisa dell'Esercito hanno donato uova di Pasqua e giocattoli ai 37 bambini ospiti del C.A.R.A. di Bari-Palese, il Centro di accoglienza per richiedenti asilo. "Le divise, oggi, rappresentano ponti e non confini, si macchiano di giochi e non di fango, non vi è difesa da dover tenere dinanzi all'irrefrenabile allegria dei piccoli richiedenti" dice il direttore della struttura, Michele Di Lorenzo, aggiungendo:"Per un giorno è stata restituita l'infanzia a questi bambini".

L'iniziativa, proposta dai militari del ,9° reggimento fanteria, impegnati nell'operazione Strade Sicure come raggruppamento Puglia-Basilicata, comandato dal Colonnello Luca Carbonetti, è stata accolta dalla Cooperativa Auxilium, ente gestore del C.A.R.A., che ha ottenuto l'autorizzazione della Prefettura per svolgere l'evento nel rispetto delle norme Covid.

"Sono eventi che creano spazi condivisi e luoghi di incontro in cui l'altro è ricchezza e non vi è lingua, cultura o pandemia che freni il desiderio di Identità comune - dice ancora Di Lorenzo - Oggi è stato un buon giorno per questi bambini. L'infanzia, per un attimo, gli è stata restituita. Nei loro sorrisi, nei loro occhi, vediamo il futuro e ci auguriamo che siano loro, un domani costruttori di pace e di accoglienza".

Ph Tundo Luca.
Militari di Trani donano uova di PasquaMilitari di Trani donano uova di PasquaMilitari di Trani donano uova di PasquaMilitari di Trani donano uova di PasquaMilitari di Trani donano uova di Pasqua
  • Esercito
Altri contenuti a tema
Bambino di un anno salvato da un militare del 9° Reggimento Fanteria Bari di stanza a Trani Bambino di un anno salvato da un militare del 9° Reggimento Fanteria Bari di stanza a Trani Il fatto nei giorni scorsi a Ruvo di Puglia
Strade Sicure, il 9° Reggimento Fanteria con stanza a Trani lascia il Comando del Raggruppamento “Puglia e Basilicata” Strade Sicure, il 9° Reggimento Fanteria con stanza a Trani lascia il Comando del Raggruppamento “Puglia e Basilicata” Al suo posto l'11° Reggimento Genio Guastatori
17 milioni di euro alla caserma Lolli Ghetti di Trani 17 milioni di euro alla caserma Lolli Ghetti di Trani Lima: «Un ringraziamento agli onorevoli di Fratelli d’Italia della commissione Difesa per l’impegno profuso»
L'esercito di Trani protagonista di una nuova raccolta straordinaria di sangue L'esercito di Trani protagonista di una nuova raccolta straordinaria di sangue Questa mattina le donazioni presso la caserma Lolli Ghetti
Strade sicure, due militari dell'Esercito di Trani sedano un tentativo di aggressione a Corato Strade sicure, due militari dell'Esercito di Trani sedano un tentativo di aggressione a Corato Un uomo di nazionalità straniera bloccato e consegnato alle forze dell'ordine
2 Covid, il 9^ Reggimento fanteria Bari in prima linea per fronteggiare l'emergenza Covid, il 9^ Reggimento fanteria Bari in prima linea per fronteggiare l'emergenza Nei prossimi giorni saranno attivati i primi sistemi "drive through" sul territorio
Donazione di sangue straordinaria al 9° reggimento Bari Donazione di sangue straordinaria al 9° reggimento Bari I militari protagonisti di tre giornate di solidarietà
Operazione “Strade Sicure”, il 9° Reggimento fanteria Bari lascia la guida del raggruppamento Campania Operazione “Strade Sicure”, il 9° Reggimento fanteria Bari lascia la guida del raggruppamento Campania Per 6 mesi 1200 soldati impegnati a garantire la sicurezza 24 ore su 24
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.