Francesco Donato
Francesco Donato
Basket

A tutto basket: questa settimana la parola ai "capitani"

È ancora aria di derby ma non solo. Conosciamo meglio le altre realtà

Questa settimana ho voluto dare risalto al fondamentale ruolo del Capitano...generalmente il giocatore più rappresentativo di una squadra, con il maggior carisma nonché con la maggior esperienza utile per integrare tutti i giocatori della stessa squadra dai veterani ai più giovani. Ho fatto, quindi, una breve chiacchierata con quattro tranesi DOC, ovvero i Capitani delle quattro squadre senior tranesi Fortitudo, Cavaliers, Avis Basket e New JT.

Francesco Donato Capitano dell'Avis Basket Trani (Promozione)

Ciao Francesco, tu rappresenti il mondo delle serie Minors vera essenza del Basket, raccontaci dei tuoi ricordi del settore giovanile: "Ho avuto diversi allenatori, ricordo uno su tutti un torinese, Valeriano D'Orta vice nel campionato di serie C con la Virtus Trani; ricordo gli estenuanti esercizi per migliorare l'uso della mano sinistra. Non posso non citare Niki Ceci, Francesco Titto Porcelli, Pasquale Leone e altri da cui ho appreso tanto per quanto riguarda i fondamentali.

Quanto è importante il "fare gruppo" nei campionati minors? "Essenziale in tutti i campionati e in tutti gli sport; senza il gruppo al primo posto e alla base di tutto non si va da nessuna parte".
Basket e solidarietà…un connubio perfetto per voi giocatori dell'Avis Basket: "Vanno di pari passo, lo sport è di per sé qualcosa di positivo; nel nostro piccolo abbiamo cercato tutti insieme di portare avanti un importante messaggio quale la donazione di sangue. Lo facciamo in modo naturale dentro e fuori dal campo cercando di divulgare e promuovere questo imporatnte messaggio.

Capitano proviamo a vincerlo il campionato? Premio vittoria? "Ogni anno sin dai primi allenamenti abbiamo tutti la voglia di vincere, ce la mettiamo sempre tutta a prescindere dai risultati finali. Premio vittoria? Fino a due tre anni fa si parlava di un viaggio in Estonia a Tallin, ora ci accontentiamo anche di un week end a Polignano…."

Domenico Ciciriello Capitano dei Cavaliers Trani (Prima Divisione).

Domenico rappresenta i Cavaliers, squadra ricca di ragazzi delle giovanili Fortitudo; alcuni di loro giocano anche nel campionato di serie D aumentando il minutaggio settimanale e le possibilità di crescere e migliorare. Ciao Domenico com'è nata la tua passione per il Basket? "La mia passione per il basket è nata in una maniera molto semplice mi sono fatto coinvolgere dai miei amici che lo praticavano, e appena sono entrato in palestra mi sono innamorato di questo fantastico Sport".

Qual'è il tuo giocatore preferito? "Il mio giocatore preferito è Kobe Bryant ovviamente quando ero piccolo mi affascinava la sua straordinaria dote offensiva, ma crescendo e leggendo episodi sulla sua carriera le cose che ammiro di più sono la mentalità e la dedizione al lavoro per migliorarsi che hanno sempre contraddistinto questo campione."

Da Capitano come aiuti i tuoi nuovi compagni di squadra ad integrarsi? "La cosa che secondo me è fondamentale per fare integrare nuovi compagni è metterli subito a loro agio all'interno del gruppo incoraggiandoli anche negli errori e facendoli sentire ben accetti all'interno dello spogliatoio senza escluderli."

Sogno nel cassetto? "Il mio sogno più grande è quello di continuare a praticare questo sport per competere a livelli sempre più alti".

Stefano di Lauro Capitano della Fortitudo Trani (Serie D)

Stefano, anima e bandiera della propria squadra, è quel giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero per l'intensità e la cattiveria agonistica che mette durante le partite gli allenamenti. Ciao Stefano, dopo la convincente vittoria nel derby continua la vostra rincorsa play – off, quali le possibili insidie da evitare in futuro? "L'unica insidia è guardarsi indietro: l'errore più grave che potremmo fare ora è fermarsi a guardare la classifica. Step by step: ora l'obbiettivo è andare a Lecce per continuare il nostro cammino."

Raccontami della tua vittoria più bella ma anche della tua sconfitta più dolorosa: "La più bella deve ancora arrivare, la sconfitta più dolorosa, tutte! Non ho un buon rapporto con le sconfitte, ho imparato col tempo a metabolizzare un risultato diverso dalla vittoria però in questo sport ci sono solo 2 risultati e per forza di cose quando qualcosa non gira devi fare i conti con te stesso... Non si perde mai: o si vince o si impara!"

Da Capitano e da giocatore navigato osserverai sicuramente ogni giorno la squadra con occhi diversi, chi tra i tuoi compagni sta facendo i maggiori progressi? "Non mi va di fare un nome piuttosto che un altro, sono orgoglioso di ciascun elemento della mia squadra, perché lo spirito che li anima è quello giusto (per me), il sacrificio quotidiano e costante che ci mettono per mettersi a disposizione della squadra è ammirevole, e mi lascia ben sperare per il futuro!" Quale consiglio daresti ad un bambino/ragazzino che sogna di giocare in serie A? "Di inseguire i sogni e coltivarli quotidianamente, perché non ci sono scorciatoie per raggiungerli. La cultura del sacrificio, del vivere con pazienza il percorso e non abbattersi difronte alle difficoltà, sono gli ingredienti fondamentali (per me)."

Stefano Liso Capitano della New JT (Serie D)

Ricordo ancora quando Stefano mosse i primi passi nella palestra Beltrani tanti anni fa, io ero lì ad allenarlo e notai subito la sua voglia di divertirsi e la sua passione per la pallacanestro. Oggi è diventato il Capitano della New JT dopo anni di sacrifici.

Caro Stefano, per motivi personali coach Alesse ha dovuto lasciare la squadra. Al suo posto è arrivato un allenatore di grande esperienza come Djukic, che impressioni hai avuto durante i suoi primi allenamenti? "Non è facile cambiare allenatore quasi alla fine dell'anno. Con coach Alesse avevamo tutti un bellissimo rapporto. Adesso dobbiamo pensare una partita alla volta per concludere nelle prime 3 posizioni, dobbiamo tutti seguire coach Djukic e i suoi insegnamenti per raggiungere tale obiettivo".

Cosa pensi si debba fare per conquistare almeno il secondo posto utile per l'eventuale ripescaggio in serie C Silver? "Nonostante il nostro gruppo sia molto giovane, sono sicuro che con impegno e dedizione da parte di tutti si posano ottenere importanti risultati, nella speranza di arrivare più in alto possibile. Dobbiamo lavorare con ancora più intensità e maggiore determinazione a partire dagli allenamenti per poi dimostrare tutto il nostro valore in partita"

Che tipo di pallacanestro prediligi? "Personalmente mi piace un tipo di pallacanestro dove vengano coinvolti tutti, sia in attacco ma sopratutto il sacrificio in difesa. Non abbiamo superstar nel nostro gruppo, se giocheremo coesi possiamo vincere con chiunque."

Concludendo, cosa pensi del lavoro sui fondamentali per migliorare…l'importanza del workout estivo: "Per potersi migliore come giocatore il lavoro estivo è fondamentale. Certo, non è facile visto che non si hanno strutture per potersi allenare...ma alla base ci deve essere la volontà di farlo sempre con costanza".

Ringrazio tutti per la disponibilità e faccio loro un grandissimo in bocca al lupo per il finale di stagione…WE LOVE THIS GAME!

- Fabio Palieri
Di LauroCicirielloLiso
  • basket
Altri contenuti a tema
NMC, l'Under15 d’Eccellenza campione regionale e tra loro c'è un tranese NMC, l'Under15 d’Eccellenza campione regionale e tra loro c'è un tranese Davide Pizzi con la sua squadra ha raggiunto il più alto titolo regionale
L'eccellenza del basket tranese in trasferta L'eccellenza del basket tranese in trasferta Questa settimana parola a coach e arbitri
Antonio Cezza, Claudio Pomarico e Diego Resta: tre "grandi" della pallacanestro Antonio Cezza, Claudio Pomarico e Diego Resta: tre "grandi" della pallacanestro Il ricordo e le testimonianze dei loro amici
Grande successo per l'esordio del primo Campionato Regionale Baskin Puglia Grande successo per l'esordio del primo Campionato Regionale Baskin Puglia Al PalaAssi protagoniste tre delle dieci squadre partecipanti
Fratelli Lotti New Juve Trani, Gabriele Alesse non è più l’allenatore della formazione Fratelli Lotti New Juve Trani, Gabriele Alesse non è più l’allenatore della formazione Il tecnico romano ha rassegnato le dimissioni per tornare a Roma per problemi familiari
Basket, fuori dal campo: è la settimana del derby-play off Basket, fuori dal campo: è la settimana del derby-play off Tra ricordi ed emozioni, tra il vecchio e il nuovo
Vittoria sofferta della Fratelli Lotti New Juve Trani Vittoria sofferta della Fratelli Lotti New Juve Trani Sconfitto il Barletta e conquistato il quarto posto in classifica
La Fratelli Lotti New Juve Trani attende il Barletta La Fratelli Lotti New Juve Trani attende il Barletta Nuovo impegno casalingo dopo la brillante vittoria di mercoledì sera contro il Lucera
© 2001-2019 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.