Circo Lidia Togni
Circo Lidia Togni
Politica

Circhi con animali, il consigliere Ferri chiede un'ordinanza con norme stringenti

«Il Comune si doti di un vero e proprio regolamento»

Un'ordinanza comunale con norme stringenti per tutelare gli animali in cattività all'interno dei circhi. E' quanto chiede il consigliere comunale di maggioranza Andrea Ferri che ha scritto una nota al sindaco di Trani, Gigi Riserbato, suggerendone l'intervento. Il r

«Ha destato molto scalpore – dice Ferri - un servizio mandato in onda nei giorni scorsi dal tg satirico Striscia La Notizia di Canale 5 nel quale sono state mostrate immagini agghiaccianti circa le condizioni degli animali presenti nel circo "Miranda Orfei" che aveva montato a Trani. Quel servizio, oltre ad arrecare una pessima immagini della città (nostro malgrado) ritengo ci imponga alcune considerazioni circa la possibilità di studiare una soluzione efficace per evitare il ripetersi di simili manifestazioni, sovente contestate dall'opinione pubblica ed in particolare dalle tante ed attive associazioni animaliste del territorio».

«Sono ben consapevole - scrive Ferri - del fatto che una ordinanza comunale di divieto totale di attendamento di circhi con animali sia facilmente annullabile, in caso di eventuali ricorsi, presso i tribunali amministrativi. Vi è però una soluzione utile per contrastare efficacemente i circhi tramite ordinanza comunale che ponga requisiti oltremodo rigidi, soluzione questa applicabile e non impugnabile. Suggerisco, in qualità di consigliere comunale, di rendere obbligatoria, mediante ordinanza, l'applicazione delle norme Cites più recenti e di porre dei paletti stringenti e ben definiti per ciò che concerne la custodia degli animali e gli spazi in cui gli stessi devono essere tenuti così da non violare la legge nazionale, non correre il rischio di rendere impugnabile e annullabile l'ordinanza e scoraggiare chi cerca di speculare sulla salute degli animali per proprio tornaconto».

«Più in generale – conclude Ferri - sarebbe utile che il Comune si doti di un vero e proprio regolamento comunale sul modello di quello adottato dal Comune di Fiumicino che imponga ai privati cittadini come ai pubblici esercizi, qualunque tipo di attività che possa prevedere lo sfruttamento di animali, una sorta di codice etico con all'interno norme per la tutela e la detenzione degli animali, mediante provvedimenti che vietino di tenere animali in spazi angusti, in ricoveri sprovvisti di riparo, in isolamento o in gabbie piccole rispetto alla loro stazza. Le linee guida potrebbero essere indicate con la collaborazione delle associazioni animaliste e zoofile regolarmente iscritte negli elenchi regionali e comunali».
  • Andrea Ferri
  • Circo
  • Animali
Altri contenuti a tema
Spese per primo soccorso ad animali feriti: i dubbi di Maria Grazia Cinquepalmi Spese per primo soccorso ad animali feriti: i dubbi di Maria Grazia Cinquepalmi "Cosa sarà capitato agli sfortunati animali?"
Cucciolo di cinghiale avvistato via Annibale di Francia mentre corre sulla pista ciclabile Cucciolo di cinghiale avvistato via Annibale di Francia mentre corre sulla pista ciclabile Le immagini riprese da un cittadino a bordo della sua auto
Ondata di caldo torrido, il vademecum di Enpa per gli animali Ondata di caldo torrido, il vademecum di Enpa per gli animali Le linee guida per non far soffrire gli amici a quattro zampe ma non solo
A Trani fuochi d'artificio in strada, è successo domenica sera in Piazza Marinai d'Italia A Trani fuochi d'artificio in strada, è successo domenica sera in Piazza Marinai d'Italia La denuncia del consigliere Ferri: «Il segnale di come taluni nella totale certezza di impunità fanno quello che vogliono»
1 Dehors, il consigliere Ferri chiede l'istituzione di una task force per il rilascio delle autorizzazioni Dehors, il consigliere Ferri chiede l'istituzione di una task force per il rilascio delle autorizzazioni La richiesta all'assessore Nenna per "garantire massima celerità e speditezza"
4 Tremila euro per curare un gatto moribondo, la consigliera Merra risponde alle critiche Tremila euro per curare un gatto moribondo, la consigliera Merra risponde alle critiche «Che avrebbe dovuto fare il Comune? Rifiutarsi di salvarlo e farlo morire in barba alle leggi regionali»
1 A Trani il gatto più fortunato del mondo A Trani il gatto più fortunato del mondo L'Amministrazione spende oltre 3000 euro per curarlo
Tutela degli animali, il Consiglio approva il nuovo regolamento cittadino Tutela degli animali, il Consiglio approva il nuovo regolamento cittadino L'Amministrazione si impegna anche a favorire l'affidamento e promuovere campagne di sensibilizzazione
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.