Scuole chiuse
Scuole chiuse
Attualità

Neve, scuola, social. Cervelli congelati

Monta la polemica e spesso c'è disinformazione. Un appello ai cittadini

I social dovrebbero servire per far girare al meglio, nel senso di diffondere, una notizia, un fatto, un annuncio, finanche un commento. Come nel caso della neve a Trani, un evento (quasi) eccezionale: scuola chiusa nel tale giorno. Punto e a capo. Così dovrebbe essere. O sarebbe dovuto essere. Invece ci siamo dovuti sorbire anche la polemica social, da parte dei conteggianti di peli da tastiera, sfociata anche nel fiumiciattolo della politica.

La neve porta un disagio in ogni caso. Punto. La questione è questa: bambini o anziani sono più a rischio d'incappare nella classica scivolata, compresi i genitori che accompagnano. Una nevicata, anche breve, se seguita e/o accompagnata da temperature pari o sotto lo zero, si trasforma in ghiaccio. Invece come al solito i Soloni vanno a fare il loro bel commento contro il sindaco di turno che chiude le scuole, contro i prof e gli alunni che non vogliono andare a lavorare o studiare. Un infantilismo di ritorno che perde di vista il problema reale: garantire la sicurezza.

Penso che ai docenti un giorno in più o in meno di ferie non cambi la vita, tra l'altro. Si scrive sui social, in molti casi, tanto per impiantare sterili polemiche: scrivere alle 9: "Il sindaco chiude oggi che non c'è neve e non chiude ieri quando la neve c'era" – salvo poi non sapere che la neve ieri è arrivata dopo le 11- è un modo per dimostrare solo che si vuole strumentalizzare pure la neve per fare polemica politica sterile. Insomma una forzatura. Attaccare pur di attaccare su qualcosa. Certe strategie, oltre che rafforzare l'obiettivo della polemica, il sindaco in questo caso, dimostrano poco interesse verso i beneficiari della misura riguardante la chiusura delle scuole. Se poi si aggiunge che in alcune scuole c'è l'aggravante di disagi agli impianti di riscaldamento, il quadro è completo.

Si parla, specie sui social, senza essere informati. Per questo, così come hanno già fatto altri colleghi, faccio un appello perché i cittadini prendano informazioni dagli addetti ai lavori, sia dai social, che da altri media. Non da improvvisati comunicatori o profeti d'accatto, santoni e paladini, spesso di parte tra l'altro, che giocano a fare i giornalisti o gli opinionisti. Attaccate in modo mirato il sindaco e non su questi temi sensibili per la popolazione e abbiate più rispetto per i cittadini.
  • Maltempo
  • Neve
Altri contenuti a tema
Maltempo, nuvole e pioggia su Trani: scatta l'allerta meteo gialla Maltempo, nuvole e pioggia su Trani: scatta l'allerta meteo gialla Dalle 8 di lunedì e per le successive 12 ore
2 Maltempo, leggera spolverata di neve nelle campagne di Trani Maltempo, leggera spolverata di neve nelle campagne di Trani Una sottile coltre bianca regala al paesaggio un look diverso
Arriva la neve in Puglia, ecco Castel del Monte imbiancato Arriva la neve in Puglia, ecco Castel del Monte imbiancato Previsioni rispettate, il gelo dalla Siberia non si è fatto attendere
Maltempo in Puglia, Burian porta la neve nel fine settimana Maltempo in Puglia, Burian porta la neve nel fine settimana Prevista una ondata di freddo con ribasso della temperatura di oltre 10 gradi a partire da venerdì
Forte vento, oggi la Villa comunale resta chiusa Forte vento, oggi la Villa comunale resta chiusa L'ordinanza del Comune in vista dell'allerta meteo arancione
Si spezza un grosso ramo nel cortile della scuola Baldassarre: traffico rallentato Si spezza un grosso ramo nel cortile della scuola Baldassarre: traffico rallentato Stesso discorso all’esterno della Petronelli. Albero cade in via Bovio
Grandinate e nubifragi mettono a rischio gli ulivi pugliesi: allarme di Coldiretti Grandinate e nubifragi mettono a rischio gli ulivi pugliesi: allarme di Coldiretti Inviata richiesta di declaratoria di stato di calamità all’Assessorato regionale all’Agricoltura
Maltempo, Coldiretti Puglia: «Sos frutta estiva e pomodori per grandinate e bombe d'acqua» Maltempo, Coldiretti Puglia: «Sos frutta estiva e pomodori per grandinate e bombe d'acqua» Frutteti danneggiati, campi allagati e impraticabili
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.