Amedeo Bottaro
Amedeo Bottaro
Politica

Nel segno di Amedeo Bottaro

La città, sei mesi dopo, ha di nuovo un'amministrazione. Ecco il nuovo consiglio comunale

A sei mesi di distanza dalla "caduta" del governo Riserbato, Trani ha di nuovo un'amministrazione: a guidarla sarà il 44enne Amedeo Bottaro, fresco di plebiscito al ballottaggio di ieri e pronto a guidare la città con una maggioranza solida, che potrà contare sui due terzi del prossimo consiglio comunale. Ha vinto, in città, il desiderio di cambiamento moderato. Completamente bocciato il centro-destra, uscito massacrato dalle vicende giudiziarie e dalle divisioni che, dopo 12 anni, hanno completamente fiaccato la cosiddetta indole "conservatrice" dei tranesi. Non sufficiente neanche il desiderio di rinnovamento, con le novità rappresentata da Procacci e dal Movimento 5 Stelle, finalmente propositivo e unito, che raccolgono solo piccoli frutti.

Ben 19 i prossimi consiglieri "vergini", un cambiamento frutto soprattutto del passo indietro fatto da buona parte dei "vecchi" volti, che hanno preferito sostenere in seconda linea i propri candidati, piuttosto che esporsi al giudizio delle urne. Accanto a Bottaro, ben nove rappresentanti del Partito Democratico, in un solido asse che unisce governo cittadino, regionale e nazionale: conferme per il "blocco" della scorsa amministrazione (Fabrizio Ferrante, Tommaso Laurora, Mimmo De Laurentis e Carlo Avantario torneranno a Palazzo Palmieri, unico mancante Cognetti) e facce nuove per il futuro (Patrizia Cormio, Giacomo Marinaro, Nicola Ventura, Marina Nenna e Leo Amoruso). Saranno 5 gli eletti della Lista Emiliano, che in consiglio comunale potrebbero far fronte comune con il Pd, creando una solida base di governo: gli eletti sono Anna Maria Barresi, Diego Di Tondo, Francesca Zitoli, Giuseppe Tempesta e Tiziana Tolomeo. Accanto a loro, ritorni più o meno graditi (Franco Laurora per i Verdi, Domenico Briguglio di Realtà Italia e Michele Lops di Più Trani) e le novità Giovanni Loconte e Luciana Capone (Noi a Sinistra) e Luigi Cirillo (Prima di Tutto Trani).

All'opposizione, oltre ad un Carlo Laurora che ha già manifestato la propria apertura verso il prossimo governo, lo sconfitto Florio insieme a Nicola Lapi e Raffaella Merra, oltre a un sereno Beppe Corrado (la sua rielezione gli permetterà di conservare la poltrona in consiglio provinciale). Tomasicchio porterà con sé Pasquale De Toma e Raimondo Lima, ultimo avamposto della scorsa maggioranza. I grillini eleggono, oltre al candidato sindaco Antonella Papagni, anche un altra donna (Luisa di Lernia). Chiudono la prossima assise comunale i Procacci (Antonio e Aldo), anche se il primo ha più volte dichiarato di voler lasciare spazio ai suoi (pronta, in questo caso, Maria Grazia Cinquepalmi). In attesa della futura giunta, sono questi i volti che controlleranno e guideranno la città.
Carico il lettore video...
Il prossimo consiglio comunale

Maggioranza a 20 consiglieri così divisi:
9 Partito democratico (Fabrizio Ferrante, Tommaso Laurora, Carlo Avantario, Patrizia Cormio, Giacomo Marinaro, Mimmo De Laurentis, Nicola Ventura, Marina Nenna e Leo Amoruso). 5 Lista Emiliano (Anna Maria Barresi, Diego Di Tondo, Francesca Zitoli, Giuseppe Tempesta e Tiziana Tolomeo). 2 Noi a sinistra (Giovanni Loconte e Luciana Capone). 1 Verdi (Francesco Laurora) 1 Realtà Italia (Domenico Briguglio). 1 Prima di Tutto Trani (Luigi Cirillo). 1 Più Trani (Michele Lops).

Opposizione a 12 consiglieri così divisi:
Antonio Florio + 3 (Raffaella Merra, Nicola Lapi, Beppe Corrado). Emanuele Tomasicchio + 2 (Pasquale De Toma, Raimondo Lima). Antonio Procacci + 1 (Aldo Procacci). Antonella Papagni + 1 (Luisa di Lernia). Carlo Laurora.
  • Comune di Trani
  • Elezioni 2015
  • Amministrative 2015
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
Rapporti tra Terzo settore e pubblica amministrazione: il 3 dicembre il convegno a Trani Rapporti tra Terzo settore e pubblica amministrazione: il 3 dicembre il convegno a Trani L'incontro nella biblioteca comunale sarà trasmesso in diretta streaming
12 A Trani l'intitolazione di una via a Paolo David Di Martino, primo pluri donatore di organi nel Meridione A Trani l'intitolazione di una via a Paolo David Di Martino, primo pluri donatore di organi nel Meridione Nel 1990 perse la vita a soli 19 anni a causa di un incidente stradale
Habitat-Perfomance e Visioni sul paesaggio, a Trani nuova iniziativa promossa dal Comune di Trani Habitat-Perfomance e Visioni sul paesaggio, a Trani nuova iniziativa promossa dal Comune di Trani Interventi performativi interdisciplinari nei linguaggi della fotografia e della danza
Rsu del Comune di Trani: «Mai nessun sindaco ha denigrato il Corpo della Polizia locale» Rsu del Comune di Trani: «Mai nessun sindaco ha denigrato il Corpo della Polizia locale» Per le organizzazioni sindacali quelle di Bottaro sono dichiarazioni «dispregiative e non meritevoli»
Conferita la cittadinanza onoraria a Ugo Foà, vittima delle leggi razziali Conferita la cittadinanza onoraria a Ugo Foà, vittima delle leggi razziali Bottaro: «Ha vissuto la cancellazione dei suoi diritti, l’espulsione dalla scuola ed è scampato allo sterminio sfuggendo alla deportazione»
Buoni spesa, 51 le attività commerciali aderenti Buoni spesa, 51 le attività commerciali aderenti L'elenco completo
Da oggi anche a Trani i certificati anagrafici si possono scaricare online Da oggi anche a Trani i certificati anagrafici si possono scaricare online Ecco come fare
Parco di via Delle Tufare, ripartono i lavori Parco di via Delle Tufare, ripartono i lavori L'interruzione dovuta alla risoluzione del contratto a causa dell’interdittiva antimafia emessa a carico del consorzio aggiudicatario dell'appalto
© 2001-2021 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.