Amedeo Bottaro
Amedeo Bottaro
Politica

Nel segno di Amedeo Bottaro

La città, sei mesi dopo, ha di nuovo un'amministrazione. Ecco il nuovo consiglio comunale

A sei mesi di distanza dalla "caduta" del governo Riserbato, Trani ha di nuovo un'amministrazione: a guidarla sarà il 44enne Amedeo Bottaro, fresco di plebiscito al ballottaggio di ieri e pronto a guidare la città con una maggioranza solida, che potrà contare sui due terzi del prossimo consiglio comunale. Ha vinto, in città, il desiderio di cambiamento moderato. Completamente bocciato il centro-destra, uscito massacrato dalle vicende giudiziarie e dalle divisioni che, dopo 12 anni, hanno completamente fiaccato la cosiddetta indole "conservatrice" dei tranesi. Non sufficiente neanche il desiderio di rinnovamento, con le novità rappresentata da Procacci e dal Movimento 5 Stelle, finalmente propositivo e unito, che raccolgono solo piccoli frutti.

Ben 19 i prossimi consiglieri "vergini", un cambiamento frutto soprattutto del passo indietro fatto da buona parte dei "vecchi" volti, che hanno preferito sostenere in seconda linea i propri candidati, piuttosto che esporsi al giudizio delle urne. Accanto a Bottaro, ben nove rappresentanti del Partito Democratico, in un solido asse che unisce governo cittadino, regionale e nazionale: conferme per il "blocco" della scorsa amministrazione (Fabrizio Ferrante, Tommaso Laurora, Mimmo De Laurentis e Carlo Avantario torneranno a Palazzo Palmieri, unico mancante Cognetti) e facce nuove per il futuro (Patrizia Cormio, Giacomo Marinaro, Nicola Ventura, Marina Nenna e Leo Amoruso). Saranno 5 gli eletti della Lista Emiliano, che in consiglio comunale potrebbero far fronte comune con il Pd, creando una solida base di governo: gli eletti sono Anna Maria Barresi, Diego Di Tondo, Francesca Zitoli, Giuseppe Tempesta e Tiziana Tolomeo. Accanto a loro, ritorni più o meno graditi (Franco Laurora per i Verdi, Domenico Briguglio di Realtà Italia e Michele Lops di Più Trani) e le novità Giovanni Loconte e Luciana Capone (Noi a Sinistra) e Luigi Cirillo (Prima di Tutto Trani).

All'opposizione, oltre ad un Carlo Laurora che ha già manifestato la propria apertura verso il prossimo governo, lo sconfitto Florio insieme a Nicola Lapi e Raffaella Merra, oltre a un sereno Beppe Corrado (la sua rielezione gli permetterà di conservare la poltrona in consiglio provinciale). Tomasicchio porterà con sé Pasquale De Toma e Raimondo Lima, ultimo avamposto della scorsa maggioranza. I grillini eleggono, oltre al candidato sindaco Antonella Papagni, anche un altra donna (Luisa di Lernia). Chiudono la prossima assise comunale i Procacci (Antonio e Aldo), anche se il primo ha più volte dichiarato di voler lasciare spazio ai suoi (pronta, in questo caso, Maria Grazia Cinquepalmi). In attesa della futura giunta, sono questi i volti che controlleranno e guideranno la città.
Carico il lettore video...
Il prossimo consiglio comunale

Maggioranza a 20 consiglieri così divisi:
9 Partito democratico (Fabrizio Ferrante, Tommaso Laurora, Carlo Avantario, Patrizia Cormio, Giacomo Marinaro, Mimmo De Laurentis, Nicola Ventura, Marina Nenna e Leo Amoruso). 5 Lista Emiliano (Anna Maria Barresi, Diego Di Tondo, Francesca Zitoli, Giuseppe Tempesta e Tiziana Tolomeo). 2 Noi a sinistra (Giovanni Loconte e Luciana Capone). 1 Verdi (Francesco Laurora) 1 Realtà Italia (Domenico Briguglio). 1 Prima di Tutto Trani (Luigi Cirillo). 1 Più Trani (Michele Lops).

Opposizione a 12 consiglieri così divisi:
Antonio Florio + 3 (Raffaella Merra, Nicola Lapi, Beppe Corrado). Emanuele Tomasicchio + 2 (Pasquale De Toma, Raimondo Lima). Antonio Procacci + 1 (Aldo Procacci). Antonella Papagni + 1 (Luisa di Lernia). Carlo Laurora.
  • Comune di Trani
  • Elezioni 2015
  • Amministrative 2015
  • Amedeo Bottaro
Altri contenuti a tema
8 Bottaro su SkyTg24: «Dobbiamo toglierci dalla testa di festeggiare normalmente il Natale» Bottaro su SkyTg24: «Dobbiamo toglierci dalla testa di festeggiare normalmente il Natale» E sulla zona rossa per la Bat: «Potrebbe rivelarsi un vantaggio per i commercianti»
1 Trani, restrizioni Covid dalle 18 alle 22. Il sindaco spiega meglio: no stazionamenti, no comitive Trani, restrizioni Covid dalle 18 alle 22. Il sindaco spiega meglio: no stazionamenti, no comitive Bottaro: "Si potrà tranquillamente uscire per fare servizi, compere e commissioni ma non si potrà più stazionare né passeggiare in comitiva come se nulla fosse"
Nuova ordinanza, a Trani tornano i varchi all'ingresso della città Nuova ordinanza, a Trani tornano i varchi all'ingresso della città Ecco tutti i provvedimenti
Comune di Trani, un dipendente positivo al covid. Misure più restrittive per l'accesso al pubblico Comune di Trani, un dipendente positivo al covid. Misure più restrittive per l'accesso al pubblico Si potrà accedere agli uffici solo su prenotazione
6 Emergenza covid, a Trani disposta la chiusura del centro e area storica dalle 22 alle 5 Emergenza covid, a Trani disposta la chiusura del centro e area storica dalle 22 alle 5 L'ordinanza del sindaco Bottaro dopo una riunione col Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica
1 Comune di Trani, accesso ad un solo utente per volta e su appuntamento per alcuni uffici Comune di Trani, accesso ad un solo utente per volta e su appuntamento per alcuni uffici Tutte le disposizioni
6 Differenziata, Bottaro bis, bollettino covid: tornano le pagelle Differenziata, Bottaro bis, bollettino covid: tornano le pagelle Voti, commenti e consigli sui temi della settimana
Oltre 2 milioni di euro in arrivo tra Andria, Barletta e Trani Oltre 2 milioni di euro in arrivo tra Andria, Barletta e Trani Sono l'acconto del c.d. "Fondone-bis" introdotto dal decreto Agosto del Governo Conte
© 2001-2020 TraniViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
TraniViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.